Bassetti: «Se torna l’obbligo di mascherina a scuola, scendo in piazza con i ragazzi»

5 Set 2022 18:36 - di Luciana Delli Colli
bassetti mascherina

L’auspicio è che «la scuola cominci e finisca senza Dad e senza mascherine in aula». Ma se dovesse tornare l’obbligo di indossarle, Matteo Bassetti è «pronto a scendere in piazza» per mettersi «alla testa delle proteste degli studenti». A rivelarlo è stato lo stesso direttore di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, sottolineando che «sarebbe assurdo far entrare oggi a scuola i ragazzi senza mascherina e poi a fine settembre e inizio ottobre, con un rialzo dei contagi, costringerli a rimettere il dispositivo. E la stessa cosa con la Dad».

Bassetti: «Contro la mascherina, pronto a scendere in piazza con i ragazzi»

Intervistato dall’agenzia di stampa Adnkronos, Bassetti ha raccontato di aver «parlato molto con i ragazzi». «Se in caso di un rialzo dei contagi Covid dovessero cambiare le attuali regole con il ritorno della mascherina obbligatoria in classe, sono pronto – ha assicurato il medico – a scendere in piazza e a mettermi alla testa delle proteste degli studenti». «I dispositivi a scuola – ha aggiunto – non hanno senso se poi tutte le altre attività non la prevedono. La mascherina deve diventare un lontano ricordo per i ragazzi così come la Dad».

«L’obbligo deve diventare un lontano ricordo»

«Dico no anche al fatto che i presidi possano decidere autonomamente di cambiare le misure negli istituti. Solo il ministero della Salute, in base ai dati epidemiologici, può decidere di cambiare le regole. E comunque – ha concluso Bassetti – solo se dovesse arrivare una nuova variante, un Covid-22».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA