La truffa dei falsi sordi: ecco come provano a spillare soldi per strada, con le buone o le cattive…

15 Lug 2022 11:54 - di Redazione

La Polizia di Stato, in collaborazione con le associazioni legate alla sordità, ufficialmente riconosciute, Emergenza Sordi Aps, Movimento Lis subito Aps, InSegniamo Aps, Conosci Lis Odv, Associazione culturale Perché io Segno, Accessibilità & Eventi Deaf Aps, ha realizzato una brochure con lo scopo di proteggere e sensibilizzare i cittadini sul fenomeno delle truffe dei falsi sordi. Lo scopo di questa campagna solidale è quello di condividere le raccomandazioni con conoscenti, in particolare con anziani, affinché si possa fermare questo fenomeno molto diffuso.

La truffa dei falsi sordi

Nel documento ci sono anche alcuni buoni consigli da seguire per evitare di cadere nel tranello dei truffatori. La Polizia di Stato e le Associazioni invitano i cittadini ad essere prudenti e, in caso di episodi di truffa da parte di questi finti sordi di cui si è testimoni e/o vittime, a segnalare i casi sospetti, informando immediatamente la Polizia di Stato o chiamando il 113 o il Numero unico di emergenza 112 (Nue) per contrastare queste azioni illegali.

Il vademecum della Polizia per evitare la truffa dei falsi sordi segnala tra gli stratagemmi più ricorrenti utilizzati dai truffatori per ottenere denaro, o dai ladri per distrarre e derubare le persone per strada, c’è infatti quello di fingersi sordi o volontari per la raccolta di fondi a scopo benefico. Lo scopo di questa campagna solidale è quello di condividere le raccomandazioni con i vostri conoscenti, in particolare con i vostri anziani, affinché si possa fermare questo fenomeno molto diffuso.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA