X

Su Twitter i ‘consigli’ di Crosetto alla Meloni. E lei: “Caro Guido, non sarò mai la destrina che vogliono”

Ha il sapore di un assist a Giorgia Meloni il tweet che ieri Guido Crosetto ha dedicato agli attacchi concentrici della stampa (Otto e mezzo in testa). Per il tono ‘aggressivo’ e i contenuti politicamente scorretti del comizio spagnolo della leader di FdI.

I consigli di Crosetto a Meloni su Twitter

L’ex sottosegretario e deputato di Fratelli d’Italia gli consiglia ironicamente di cambiare le sue parole. Che hanno indignato il mainstream. Sempre più preoccupato della crescita di FdI. Che i sondaggi battezzano primo partito italiano. Avresti dovuto dire – scrive  Crosetto – ben altro. E giù un elenco di frasi consigliate. “No alla famiglia naturale! No all’identità sessuale! No alla cultura della vita! No all’universalità della croce! No a frontiere sicure! No al lavoro della nostra gente! No alla sovranità dei popoli! No alla nostra civiltà!”. Non capisco perché non l’hai detta così, si conclude il cinguettìo.

Advertising
Advertising
Advertising

“Caro Guido non sarò mai la destrina che vorrebbero”

Giorgia Meloni non esita a buttare la palla in rete. Caro Guido – risponde la leader di FdI  sui social –  purtroppo per la sinistra non rispecchierò mai quella destra che loro sognano di avere come avversaria. Una “destrina” sottomessa e che dice le stesse cose che sostengono loro”.  Poche parole ma efficaci per rispedire al mittente le accuse di impresentabilità che piovono da avversari e presunti analisti politici.

L’ex deputato di FdI: non avete capito perché la difendo

In altri tweet Crosetto spiega la sua difesa pubblica di Giorgia. “Non avete capito nulla di me. Io non difendo @GiorgiaMeloni per interesse politico. Sarei ancora parlamentare. Nemmeno perché la penso come lei su tutto. La difendo perché la stimo, la conosco, meglio di voi. E so che è dura, ostica, determinata, coerente. Ma democratica nel dna!”

Advertising
Advertising