Per la parata del 9 maggio Putin lancia un segnale al mondo: in volo anche “l’aereo dell’Apocalisse”

4 Mag 2022 20:56 - di Laura Ferrari
Aereo Apocalisse

In quello che appare un avvertimento dell’Occidente, “l’aereo dell’Apocalisse” ha sorvolato oggi il cielo di Mosca durante le prove della parata militare della Vittoria il 9 maggio, mentre continua la guerra in Ucraina. Si tratta, scrive Le Figaro, di un Ilyushin-80 modificato per permettere a Vladimir Putin di dirigere il paese in caso di attacco nucleare. L’aereo può rimanere in cielo per giorni senza atterrare, grazie al rifornimento in volo.

Soprannominato anche il Cremlino volante, l’Il-80 non appariva in pubblico dalla parata della Vittoria del 2010. Lunedì prossimo sorvolerà la cattedrale di San Basilio, scortato da due Mig-29 e seguito da bombardieri a lungo raggio Tu-95Ms e Tu-160. L’aereo dell’Apocalisse è lungo 60 metri e largo 48. E’ stato sviluppato in quattro esemplari negli anni ottanta. È privo di oblò, con finestrini solo nella cabina di pilotaggio. L’arredamento interno è top secret, salvo alcune foto di una vasta sala riunione interna.

L’aereo dell’Apocalisse può rimanere in volo per giorni

L’aereo, che può servire anche all’evacuazione dei massimi leader in caso di grave crisi, è ultra protetto. Ma l’anno scorso c’è stato un incidente imbarazzante, il furto di una quarantina di unità elettroniche contenti metalli rari, avvenuto durante operazioni di manutenzione nell’aeroporto di Taganrog Yuzhny, sul mare di Azov. Le autorità russe hanno però negato che siano stati portati via pezzi collegati a funzioni strategiche. Ad agosto era stato annunciato lo sviluppo di un nuovo aereo in sostituzione dell’Il-80, la cui costruzione sarebbe già iniziata a Voronezh. Sempre che le sanzioni occidentali non rendano difficile reperire i componenti necessari.

Secondo alcune fonti di intelligence, Putin oltre all’aereo dell’Apocalisse avrebbe a disposizione altri quattro aerei che vengono preparati tutte le volte che lo zar si prepara a viaggiare da qualche parte: sarà poi il presidente a scegliere, a caso, l’aereo su cui intende volare per quell’occasione. Un modo per eludere gli attacchi che, mai come adesso, sono temuti.

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA