X

Letta boccia il Pd dei selfie e dei TikTok e vede nero: “La destra può governare per 5 anni”

E’ un Enrico Letta schietto e disincantato, quello che ieri sera ha parlato a Pistoia del Pd e delle prospettive politiche del Paese. Il segretario del Partito democratico sembra credere più dei leader stessi del centrodestra, a un centrodestra unito e vincente, al punto che lancia l’allarma su una legislatura di governo sovranista e conservatrice, se la sua operazione per creare un “campo largo”, che vada da sinistra al centro, dovesse fallire. I numeri, lascia intendere Letta, parlano chiaro, e non devono ingannare più di tanto le schermaglie interne al centrodestra attuale.

Advertising

Letta e la destra di governo: “Non faremo la Protezione civile…”

“Le prossime elezioni saranno uno spartiacque in cui tutto sarà chiaro: Salvini è stato provato al governo, si è capito cos’è, dove andava. Gli italiani hanno capito cos’è la destra. Le prossime elezioni saranno un confronto tra noi da una parte e le destre di Salvini e Meloni dall’altra parte, ma gli italiani devono sapere una cosa: se vincerà la destra, loro governeranno per cinque anni,

non ci vengano a chiedere di fare la protezione civile del nostro Paese”,  ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, partecipando a una iniziativa elettorale a Pistoia in vista delle prossime amministrative. “L’ho detto e lo ripeto: andremo al governo solo se gli italiani ci daranno la vittoria elettorale”, ha rimarcato l’ex premier, lasciando intendere che la prossima volta non ci sarà spazio per “manovre di palazzo”.

Letta ne ha anche per il Pd: “Se noi non ritorneremo ad essere il partito più votato dai giovani italiani non avremo nessun futuro. Per essere convincenti non bisogna solo farsi dei selfie o stare su TikTok: ai ragazzi dobbiamo dire con chiarezza che abbiamo capito qual è il problema del nostro Paese”, ovvero che “siamo il Paese europeo in cui si esce di casa a 31 anni” ed “è colpa soprattutto del fatto che il primo lavoro non è mai decente e non è mai pagato”. Da qui l’impegno del Pd “per abolire qualunque forma di tirocinio gratuito o stage non pagato”, ha proseguito Letta.

 

 

Advertising
Advertising