Eletto il nuovo presidente della Lega Calcio: è Lorenzo Casini, capo di gabinetto di Franceschini

11 Mar 2022 16:47 - di Luisa Perri
Lorenzo Casini

La Lega calcio di Serie A ha eletto il suo nuovo presidente, è Lorenzo Casini, professore ordinario di diritto amministrativo e capo di gabinetto del ministero della Cultura, che nella votazione dell’Assemblea di oggi a Milano ha ottenuto 11 voti, 8 le schede bianche e un voto per Dal Pino.

Casini è stato eletto alla guida della Serie A con 11 voti, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è stato tra i principali sostenitori insieme al numero uno della Lazio Claudio Lotito. Gli undici voti a favore di Casini sarebbero così arrivati da: Napoli, Lazio, Spezia, Fiorentina, Sampdoria, Venezia, Verona, Juventus, Udinese, Empoli e Atalanta.

Romano, 46 anni, docente di diritto amministrativo alla scuola Imt Alti studi di Lucca, Lorenzo Casini fa parte della cerchia degli allievi di Sabino Cassese che domina la burocrazia e le università italiane. Vanta una ricca esperienza giuridica e tanti volumi pubblicati, ricerche e lavori firmati anche con l’amico Giulio Napolitano, il figlio dell’ex presidente della Repubblica. Fedelissimo di Franceschini, Casini era dato anche tra i possibili sottosegretari del governo Conte.

Per Lorenzo Casini non è la prima esperienza nel mondo dello sport

Quella in via Rosellini non sarà la sua prima esperienza nel mondo dello sport: dal 2014 al 2019 è stato infatti componente della terza sezione del Collegio di Garanzia dello Sport in quanto competente in materia di questioni amministrative, comprese quelle relative alle assemblee e agli altri organi federali, inclusi i procedimenti elettivi e il commissariamento. In passato anche presidente dell’Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione, dal 2018 è anche co-president dell’International Society of Public Law. Ora la sfida rappresentata dalla serie A del calcio.

“È sempre positivo sapere che c’è un nuovo presidente, era indispensabile e per certi versi doveroso. In bocca al lupo a Casini, c’è tanto da fare ma penso che lui lo sappia”. Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commenta così, a margine della presentazione del nuovo progetto olimpico dell’Uits a Palazzo H, l’elezione del nuovo presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini. “I nodi al pettine per le problematiche sono noti a tutti gli appassionati – ha aggiunto il numero uno dello sport italiano -. Il compito di Casini è quello di recuperare l’unanimità perché per certe decisioni è indispensabile la compattezza della Lega. È sempre facile a dirsi ma più complicato a farsi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA