Giorgia Meloni: «Inaccettabile l’attacco bellico della Russia, l’Europa ripiomba nel passato»

giovedì 24 Febbraio 9:49 - di Eugenio Battisti

Un drammatico ritorno al passato. “Inaccettabile attacco bellico su grande scala della Russia di Putin contro l’Ucraina. L’Europa ripiomba in un passato che speravamo di non rivivere più”. Così Giorgia Meloni su Facebook a poche ore dall’aggressione militare di Mosca.

Meloni: inaccettabile attacco bellico

“È il tempo delle scelte di campo. L’Occidente e la comunità internazionale siano uniti nel mettere in campo ogni utile misura a sostegno di Kiev. E del rispetto del diritto internazionale”. Condanna totale. Nessun ambiguità sul posizionamento di Fratelli d’Italia all’interno dell’Alleanza atlantica. La leader di Fdi, che in Europa guida il partito del conservatori riformista, è costretta ad ammettere che la strada del dialogo con Mosca per la de-escalation auspicata non ha dato i risultati sperati.

L’Europa conferma la sua debolezza

La Meloni, che due giorni fa ha chiesto al premier Draghi di riferire al Parlamento sulla crisi ucraina, ha sempre sostenuto il diritto degli Stati sovrani e democratici dell’Est Europa “di scegliere liberamente il loro destino occidentale ed europeo”. In una lunga nota, pochi giorni fa, aveva ribadito la posizione di Fratelli d’Italia. 

FdI siamo fedeli al blocco occidentale

“Sosteniamo l’appartenenza dell’Italia al blocco occidentale e alla Nato senza ambiguità, soprattutto difronte a crisi di ampia portata come questa. Sosterremo ogni iniziativa per difendere l’integrità territoriale degli Stati europei”. La leader di FdI ribadiva la necessità di trovare un equilibrio che assicuri una pace secolare tra Europa e Federazione russa. Un equilibrio ostacolato dalle amministrazioni democratiche Usa.

Le amministrazioni Usa hanno sbagliato

La Meloni definisce “un errore la strategia voluta dalle amministrazioni democratiche Usa, Obama e Biden.  Che hanno contribuito alla drammatizzazione della situazione. Spingendo sul tema della imminente adesione dell’Ucraina alla Nato e consentendo così a Putin di agitare lo spettro della minaccia alla sicurezza nazionale russa”. Infine Fratelli d’Italia ha puntato l’indice sulla debolezza geopolitica e diplomatica dell’Unione Europea. “Aggravata dalla sua dipendenza energetica, ancora una volta inadeguata davanti ai grandi eventi della storia“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *