“E’ Beppe Grillo, sì…”: colpo di scena da Mentana. Il garante M5S gli telefona in diretta (video)

26 Gen 2022 18:02 - di Federica Argento
Grillo Mentana

“E’ Beppe Grillo… sì”. Un Mentana gongolante annuncia in diretta un cambio di scena inaspettato per la  sua maratona. Il fondatore del M5S ha telefonato direttamente al direttore del Tg5 per smentire alcuni retroscena sulla sua posizione sul Quirinale. Probabilemente intendeva riferirsi al Domani che aveva diffuso la divergenza durante un colloquio tra i due: tra un Conte che vuole Draghi a Palazzo Chigi e il comico che lo vedrebbe bene al Quirinale. E invece no. Grillo telefona a Mentana per chiarire. Il colloquio c’è stato, ma non abbiamo parlato di questo, è il succo.

Grillo telefona a Mentana e invia un whatsapp di conferma

Mai era accaduto in precedenza che un leader di partito telefonasse a un giornalista in diretta televisiva per smentire un’indiscrezione durante le votazioni per l’elezione del presidente della Repubblica. “Non ti metto in diretta, va bene Beppe, lo dico… Con Conte vi sentite sempre ma non avete mai parlato dell’argomento di votare Mario Draghi al Quirinale”, riferisce ai telespettatori Mentana. Mentre tiene il telefono attaccato all’orecchio. Un concetto che pare il garante avesse già espresso in diversi messaggi mandati al direttore: “Con Conte ci sentiamo sempre ma non abbiamo mai parlato di votare Draghi al Quirinale, dillo”. E Mentana lievemente imbarazzato ripete.

Ma non finisce qui. Durante la trasmissione Mentana è tornato sullo scambio in diretta con Beppe Grillo, leggendo un nuovo messaggio Whtsapp inviatogli dal garante del M5S. Che scrive: “è vero”. Allegando il comunicato in cui fonti del M5S in mattinata riportavano la chiamata tra il fondatore del Movimento e Giuseppe Conte; in cui si parlava di “piena sintonia” tra i due sulla trattativa portata avanti dall’ex premier sul Colle: dunque, sulla permanenza di Mario Draghi a Palazzo Chigi e ricerca di un candidato autorevole e super partes.

Grillo smentisce i retroscena: Sintonia con Conte per Draghi  a Palazzo Chigi

Nelle scorse ore si era fatta strada la  notizia secondo cui il garante del M5S avrebbe chiamato Giuseppe Conte. Secondo i retroscenisti, con l’intenzione  di  spingerlo a convergere su Mario Draghi. Dunque, Grillo ha fatto irruzione per smenitre il contenuto del contatto. Smentita in due riprese, prima con la telefonata. Poi Grillo ha “smentito” nuovamente inviando un sms a Mentana e poi telefonandogli poco dopo per precisare la sua posizione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA