È giallo sulla salute della Regina Elisabetta: diserta la cerimonia per i caduti e allarma gli inglesi

domenica 14 Novembre 12:32 - di Laura Ferrari
regina Elisabetta

È giallo sulle condizioni di salute della Regina Elisabetta, che oggi diserta a sorpresa (per la prima volta in 22 anni) la cerimonia in programma oggi al Cenotaffio del Whitehall, a Londra.

Che cosa è il Sunday Remembrance

Il Sunday Remembrance, l’evento che si celebra ogni seconda domenica di novembre per onorare i caduti britannici rappresenta un evento immancabile per la sovrana. Buckingham Palace ha spiegato in una nota ufficiale che la Regina Elisabetta ha problemi con la schiena e ha preso la decisione di non partecipare “con grande rammarico”. “Come negli anni precedenti, una corona di fiori sarà deposta a nome di sua maestà da parte del principe di Galles”, prosegue la nota. A quanto si è appreso il problema che ha costretto la regina ad annullare l’impegno non sarebbe legato a quello che nelle scorse settimane aveva spinto i medici a consigliare alla regina 95enne di restare a riposo per quasi un mese.

I tabloid inglesi hanno dato grandissimo risalto all’assenza della monarca. In particolare, la regina ha perso solo altre 6 cerimonie del cenotafio in quasi 70 anni di regno, ed è stata assente per l’ultima volta nel 1999.

Ha allarmato gli inglesi, in particolare i tabloid, il fatto che appena 24 ore fa,  Buckingham Palace ha insistito sul fatto che era “ferma intenzione” della regina partecipare al servizio annuale di deposizione delle ghirlande a Whitehall.

La Regina Elisabetta non manca quasi mai alla commemorazione dei caduti

La sovrana, che ha partecipato alla seconda guerra mondiale prestando servizio, è a capo delle forze armate e attribuisce grande importanza al servizio e alla commemorazione dei sacrifici fatti dai militari e dalle donne. Elisabetta II  è stata la prima donna della royal family a prestare servizio militare (impegnata sia come autista che come meccanico).

la home page del Sun

La home page del Sun dedicata alla defezione della Regina Elisabetta

Numero identificativo «230873», addestrata come autista e meccanico, promossa presto comandante junior: «La guerra le ha dato umanità, facendole capire che condivide tante cose con la gente che in quel periodo stava soffrendo», dice la biografa Jane Dismore. Forse è per questo che, nel giorno della Vittoria (8 maggio 1945), scende in strada a festeggiare in uniforme, mischiandosi con la folla. Quella che lei ha etichettato, come ricorda la giornalista Ingrid Seward, «la notte più emozionante della sua vita».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *