Covid, 12764 casi. Johnson esclude nuovi lockdown, la Germania tentata dall’obbligo vaccinale

martedì 30 Novembre 18:40 - di Redazione
covid

Covid, sono 12.764 i nuovi casi di positività in Italia, 89 i morti e 8.041 i guariti. E’ quanto emerge dal report giornaliero sulla situazione pandemica nel Paese, pubblicato sul sito del Ministero della Salute. Salgono a 5.227 ricoverati, 92 in più da ieri, mentre sono 683 in terapia intensiva, più 14 da ieri. Con 719.972 tamponi effettuati l’indice di positività è dell’1,8%.

Il governo spagnolo: voli sospesi da sette paesi africani

Mentre si dibatte sulla pericolosità della variante Omicron e si susseguono gli appelli a non drammatizzare, in Europa ci si prepara ad affrontare il Natale con ripetuti appelli alla responsabilità. Il governo spagnolo ha intanto annunciato la sospensione dal 2 dicembre del traffico aereo con sette Paesi africani, tra cui il Sudafrica, a causa dei timori suscitati dalla nuova variante Omicron. Già ieri il ministero della Sanità spagnolo aveva imposto una quarantena di 10 giorni alle persone in arrivo da questi sette Paesi.

Regno Unito, appello del ministro della Salute: vaccinatevi

Un appello a vaccinarsi contro il coronavirus, per poter trascorrere il Natale con i propri cari, lo ha rivolto il ministro della Salute britannico Sajid Javid nel corso di una conferenza stampa insieme al premier Boris Johnson. Rispetto alla nuova variante Omicron, Javid ha detto che gli scienziati stanno lavorando giorno e notte per poter guadagnare il tempo necessario a rallentare la diffusione del coronavirus e rafforzare le nostre difese.

Johnson esclude nuovi lockdown a causa di Omicron

E’ ”estremamente improbabile” un nuovo lockdown in Gran Bretagna per la diffusione della variante Omicron del coronavirus, il cui numero di contagi finora è ”piccolo’‘, ha detto il premier britannico Boris Johnson. Aggiungendo però che ”staremo a vedere” cosa accadrà, ma ”non credo” sia necessario un nuovo lockdown ”come quello che abbiamo avuto prima”.

La Germania discute dell’obbligo vaccinale

In Germania prosegue il dibattito sull’obbligo vaccinale. Dopo il futuro cancelliere tedesco Olaf Scholz, anche il probabile prossimo vicecancelliere, Robert Habeck, si dichiara a favore dell’obbligo di vaccinazione contro il covid. “Ovviamente la vaccinazione obbligatoria rappresenta una forte ingerenza nella libertà dell’individuo. Ma protegge la vita, e in ultima analisi la libertà della società”, ha detto il co-leader del partito dei Verdi all’agenzia stampa Dpa.

Scholz favorevole all’obbligo

Quando il nuovo governo tedesco si insedierà la settimana prossima, Habeck dovrebbe diventare vice cancelliere e ministro dell’Economia e la Protezione del clima. Le sue parole arrivano dopo che la Bild ha riferito che il futuro cancelliere, il socialdemocratico Scholz, è a favore dell’obbligo vaccinale.

Il governo svizzero prepara infine una nuova stretta nelle misure anti covid, di fronte alla crescita dei contagi che ha superato l’incidenza di mille casi ogni centomila abitanti e ai nuovi potenziali rischi della variante omicron. Il pacchetto prevede l’estensione dell’obbligo della mascherina e del green pass. Il passaporto verde verrà richiesto anche per le riunioni private con più di 10 persone.

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *