X

Vaccini J&J e Astrazeneca: nel bugiardino i nuovi rischi di trombosi. Covid: 25 morti, 3312 casi

Sono 3.312 i contagi da Covid 19 in Italia oggi, 2 ottobre 2021, secondo numeri e dati del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Da ieri ci sono stati altri 25 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 355.896 tamponi con un tasso positività allo 0,9%. In calo i ricoverati con sintomi di Covid, 61 in meno rispetto a ieri, e il totale scende a 3.057.

In lieve aumento, 3 in più, i ricoveri nelle terapie intensive che salgono complessivamente a 432 con 27 ingressi del giorno. Gli attuali positivi sono 92.749 (-903 rispetto a ieri) mentre i dimessi e guariti complessivamente sono 4.455.320, 4.187 in più di ieri. Il totale dei decessi sale a 130.998 e dei casi a 4.679.067.

Ieri l’Agenzia europea del farmaco Ema ha comunicato che i nuovi rischi di trombosi verranno inseriti tra gli effetti nelle avvertenze del bugiardino per i vaccini anti-Covid a vettore adenovirale Johnson & Johnson e AstraZeneca.

Covid oggi: i dati delle Regioni

BASILICATA -Sono 26 i nuovi contagi da coronavirus in Basilicata secondo il bollettino di oggi, 2 ottobre. Si registra inoltre un altro morto. 979 i tamponi molecolari effettuati. La persona deceduta risiedeva a Oppido Lucano. I lucani guariti o negativizzati sono 62. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 36 (-2) di cui 1 (-1) in terapia intensiva mentre gli attuali positivi residenti in Basilicata sono in tutto 1.209 (-37).

Advertising

Gli enti preposti hanno effettuato 1.193 somministrazioni. Finora 421.718 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (76,2 per cento del totale della popolazione residente) mentre 378.133 hanno completato il ciclo vaccinale (68,3 per cento), per un totale di 799.581 somministrazioni effettuate. Le percentuali più alte si registrano nella fascia di età 70-79 anni con il 96,7 per cento di prime dosi somministrate e con il 92,4 per cento di completamento del ciclo vaccinale.

TOSCANA – Sono 277 i contagi da covid 19 in Toscana oggi, 2 ottobre 2021, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Si registra un morto. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 263 (2 in meno rispetto a ieri, meno 0,8%), 35 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 268.920 (95,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 8.746 tamponi molecolari e 13.562 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 6.648, -0,7% rispetto a ieri.

PUGLIA – Sono 138 i contagi da coronavirus in Puglia oggi, 2 ottobre 2021, secondo i dati covid del bollettino della regione. Registrato un morto. I nuovi casi sono stati individuati su 14.228 tamponi. Spiccano i 37 contagi in provincia di Bari e i 29 in provincia di Lecce. Le persone attualmente positive sono 2.566. I pazienti covid ricoverati in area non critica sono 143. In terapia intensiva, 15 persone.

LAZIO – Sono 346 i nuovi contagi da Coronavirus oggi 2 ottobre nel Lazio, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 3 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati fatti 24.752 tamponi. Il tasso di positività è all’1,3%. I ricoverati sono 363, 20 in meno rispetto a ieri, 53 le terapie intensive occupate, una in meno. Da ieri ci sono stati 328 guariti. I casi a Roma città sono a quota 161.

CAMPANIA – Sono 303 i contagi da covid 19 in Campania oggi, 2 ottobre 2021, secondo i dati del bollettino della regione. Non si registrano morti. Le Asl li hanno individuato su 19.052 tamponi. I pazienti covid ricoverati in area non critica sono 206. In terapia intensiva, invece, 22 persone.

EMILIA ROMAGNA – Sono 277 i contagi da coronavirus in Emilia Romagna oggi, 2 ottobre 2021, secondo i dati covid del bollettino della regione. Non si registrano morti. I nuovi casi sono emersi su un totale di 35.863 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,7%. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37,1 anni.

Advertising
Advertising

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 235 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 396.548. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 14.340 (+42). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 13.924 (+42), il 97% del totale dei casi attivi. Invariati, rispetto a ieri, il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (46); e di quelli negli altri reparti Covid.

PIEMONTE – Sono 152 i contagi da covid 19 in Piemonte oggi, 2 ottobre 2021, secondo numeri e dati del bollettino della regione. Si registra un morto. I nuovi casi (di cui 52 dopo test antigenico), pari allo 0,4% di 34.944 tamponi eseguiti, di cui 31.810 antigenici. Dei 152 nuovi casi, gli asintomatici sono 86 (56,6%).

I ricoverati in terapia intensiva sono 23 ( + 3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 185 (- 4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.396. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.168.438 (+34.944 rispetto a ieri), di cui 2.190.422 risultati negativi.

I pazienti guariti diventano complessivamente 368.021 (+135 rispetto a ieri).

La nota dell’Ema sul collegamento tra trombosi e vaccini

Tornando alla nota dell’Ema, per il vaccino J&J (Janssen), gli esperti hanno concluso che esiste un possibile collegamento con rari casi di tromboembolismo venoso (Tev) e quindi raccomanda di elencarlo come raro effetto collaterale nelle informazioni sul prodotto, e di diffondere un avvertimento per sensibilizzare gli operatori sanitari e le persone che assumono il vaccino, in particolare chi ha un rischio aumentato di Tev. Il Prac ha concordato il contenuto di una comunicazione diretta ai sanitari.
Questo problema (che porta alla formazione di un coagulo di sangue in una vena profonda, solitamente in una gamba, un braccio o nell’inguine, e può raggiungere i polmoni causando un blocco dell’afflusso di sangue) è distinto dal più noto effetto collaterale molto raro della trombosi con sindrome da trombocitopenia (Tts, coaguli di sangue associati a piastrine basse).

L’altro effetto preso in considerazione è la trombocitopenia immune (Itp). Casi sono stati segnalati a seguito della vaccinazione sia con vaccino J&J che con Vaxzevria di AstraZeneca. Il Prac ha valutato tutti i dati disponibili e ha raccomandato di aggiornare le informazioni sul prodotto di entrambi i vaccini per includere l’Itp come reazione avversa con una frequenza sconosciuta. Anche in questo caso hanno formulato una dichiarazione di avvertimento.

E questo per evidenziare che hanno riscontrato rari casi di livelli molto bassi di piastrine nel sangue. Ciò, di solito, entro le prime 4 settimane successive alla vaccinazione. Se una persona ha una storia di Itp, è l’indicazione fornita, il rischio di sviluppare bassi livelli di piastrine deve essere considerato prima della vaccinazione e si raccomanda il monitoraggio delle piastrine dopo la somministrazione.

Advertising
Advertising