Muore di Covid un conduttore radiofonico No Vax. Diceva che le vaccinazioni erano da nazismo

lunedì 30 Agosto 18:52 - di Lucio Meo

Per la terza volta in un mese, è morto di covid un conduttore radiofonico americano impegnato in campagne contro i vaccini. Marc Bernier, 65 anni, si faceva chiamare Mr. Anti Vax e durante le sue trasmissioni paragonava la campagna vaccinale del governo federale a politiche “naziste”. La sua morte, dopo tre settimane di battaglia contro il covid, è stata annunciata dalla stazione radio Wndb di Daytona beach, in Florida, dove lavorava da 30 anni. Bernier negli ultimi giorni, secondo la famiglia, aveva cambiato la sua posizione, affermando di voler far campagna per i vaccini qualora si fosse ripreso.

Ultraconservatore, Barnier conduceva un commento mattutino e un talk show pomeridiano di tre ore, cui si aggiungevano show in occasioni speciali o nel weekend. Dieci giorni prima di Barnier, scomparso sabato, era toccato ad un altro suo collega, il 61enne Phil Valentine, noto conduttore radio in Tennessee. Il 6 agosto era deceduto Dick Farrel, 65 anni, commentatore su Newsmax e in diversi show radiofonici in Florida.

Feroci avversari dei vaccini, sia Valentine che Farrel hanno cambiato idea quando erano ormai ricoverati in ospedale per il covid. Entrambi hanno esortato a immunizzarsi, esprimendo rincrescimento per non essersi vaccinati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *