Migranti, ancora assalto a Lampedusa. Rampelli: «Lamorgese preoccupata? I porti li ha aperti lei»

lunedì 5 Luglio 18:07 - di Luciana Delli Colli
lampedusa

Continuano senza tregua gli sbarchi a Lampedusa. Da ieri a stamattina, attraverso una serie di approdi a bordo di barchini, sono arrivati 240 migranti, che si aggiungono ai 323 di sabato. L’hotspot di contrada Imbricola si trova così di nuovo al collasso, con 388 migranti ancora ospitati a fronte di 250 posti.

L’assalto a Lampedusa: altri 240 migranti da ieri

In particolare, ieri si sono registrati nove sbarchi, che hanno portato sull’isola 216 persone, tra cui 68 donne e 11 minori. Stamattina altri 24 sono arrivati a bordo di un barchino, intercettato dalla Guardia di finanza a 12 miglia dall’isola. Intanto la Ong Sos Mediterranee ha fatto sapere che, dopo il salvataggio di 369 migranti davanti alle coste della Libia, sulla nave Ocean Viking ci sono 572 migranti soccorsi in diverse operazioni di salvataggio nel Mediterraneo centrale.

Rampelli: «Lamorgese preoccupata? Ha aperto lei i porti»

«Da giorni Lampedusa continua ad essere terra di approdi clandestini, dove da sabato a oggi si susseguono ininterrotti gli arrivi di centinaia e centinaia di migranti, ospitati nel saturo hotspot di Contrada Imbriacola. In un quadro di estrema emergenza in termini sia di sicurezza per i nostri confini che sanitaria per via di una pandemia in corso, e che rischia di avere effetti compromissori anche per il turismo italiano, sono disarmanti le dichiarazioni del ministro dell’Interno italiano», ha commentato il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli. «La Lamorgese – ha ricordato l’esponente di FdI – si dice preoccupata, proprio lei che ha consentito i porti aperti, ha azzerato i decreti sicurezza e permesso che gli sbarchi si triplicassero».

Il monito di Mattarella: aiutarli a casa loro

«Sul tema migranti è intervenuto anche il presidente Mattarella, il cui monito “occorre governare il fenomeno o si viene travolti” dovrebbe essere da faro per il governo Draghi, che sulla gestione dei flussi migratori naviga nel buio», ha concluso Rampelli. Mattarella ha affrontato il tema nel corso dell’incontro con il presidente francese Emmanuel Macron, avvertendo che senza una strategia precisa sul tema migranti «si viene travolti da ondate occasionali in dipendenza da crisi che si verificano nei Paesi di origine». Per questo, ha avvertito il presidente della Repubblica, occorre aiutare le persone in loco, in modo che non abbiano più bisogno di emigrare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *