Sardine in piazza con la cannabis light. Bizzarri: siete dei pirla, quella è canapa già legalizzata

sabato 12 Giugno 8:19 - di Adele Sirocchi

Il geniale movimento delle Sardine ha partorito un’altra idea fondamentale per l’Italia: vendere in piazza piantine di cannabis light per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di rendere legale la marijuana. Ieri si sono dati appuntamento a piazza Vittorio e oggi si replica a Firenze.

Santori in piazza con gli antiproibizionisti

Durante la manifestazione interverranno – insieme agli organizzatori Mattia Santori (6000 Sardine) e Antonella Soldo (Meglio Legale) – Caterina Licatini, Parlamentare del Movimento 5 Stelle; Marco Perduca, Associazione Luca Coscioni; Sofia Ciuffoletti, Garante dei Detenuti di San Gimignano; Edoardo Amato, Consigliere Comunale di Firenze e l’imprenditore Luca Marola. Nella piazza fiorentina sarà presente anche il gruppo musicale hard folk “Matti delle Giuncaie”.

Sardine: i progressisti lottino per la legalizzazione

Il portavoce delle Sardine Mattia Santori spiega il nobile intento della manifestazione:  “La lotta alla droga che è stata fatta fino a oggi combatte i piccoli consumatori, i coltivatori domestici o chi usa la pianta per curarsi. In Italia si è deciso di non decidere, si è deciso che il proibizionismo è meglio che creare consapevolezza. Scendiamo in piazza per lanciare un appello a tutte le forze politiche, ma soprattutto a chi si dice progressista ma opta per il silenzio” .

Sardine in piazza con 6000 piantine di cannabis light

In concreto le Sardine chiedono di accelerare la discussione del Disegno di Legge Magi che prevede la legalizzazione domestica della coltivazione. Molte delle 6000 piante di cannabis light che saranno portate in piazza sono già state acquistate dai cittadini, che le ritireranno il giorno dell’evento, tramite la piattaforma di crowdfunding Idea Ginger.

Le critiche di Luca Bizzarri: siete dei pirla

L’iniziativa, che copia analoghe provocazioni di Marco Pannella che nel 1995 distribuiva hashish a Piazza Navona facendosi arrestare, non piace all’attore Luca Bizzarri che la stronca su Twitter: “Per liberalizzare la cannabis (una droga illegale) le sardine scendono in piazza con 6000 piante di canapa light (che non è una droga ed è legale) aumentando la confusione e trasformando una legittima battaglia in un pastrocchio. Perché i pirla fanno più danno dei proibizionisti”. 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *