M5S, il Garante della Privacy a Rousseau: consegni i dati degli iscritti. Ma non cita “l’abusivo” Crimi

martedì 1 Giugno 13:58 - di
ROUSSEAU CONTRO M5S SUI DATI DEGLI ISCRITI, GRILLO CONTRO CASALEGGIO

Continua la telenovela amara fra l’M5S e Rousseau nella contesa dei dati degli iscritti gelosamente custoditi, fino ad ora, dall’Associazione guidata da Casaleggio. Che non vuole mollarli al suo ex-amico Grillo e, tantomeno, a Crimi e a Conte, rispettivamente battezzati dal comico come il capo politico ad interim e il nuovo leader in pectore del Movimento.

Ora il Garante per la protezione dei dati personali ha ordinato all’Associazione Rousseau di consegnare al Movimento 5 Stelletutti i dati personali degli iscritti al Movimento“.

Il provvedimento, ricorda il l’Authority della Privacy che si è affrettata a renderlo noto, “è stato adottato d’urgenza all’esito dell’istruttoria avviata dal Garante dopo la segnalazione presentata dal Movimento 5 Stelle“.

Dalla documentazione acquisita dall’Autorità, il Movimento 5S e l’Associazione Rousseau risultano essere, rispettivamente, titolare e responsabile del trattamento dei dati degli iscritti al Movimento.

In base alla normativa sulla privacy, il responsabile, cioè Rousseau “su scelta del titolare del trattamento dei dati“, cioè M5S, è tenuto a cancellare o restituire tutti i dati personali, “dopo che è terminata la prestazione dei servizi richiesti relativi al trattamento”.
Questa disposizione, precisa il Garante, deve essere applicata in tutti i casi che regolano il rapporto titolare-responsabile.

“Il provvedimento del Garante della privacy fa chiarezza e spazza via qualsiasi pretesto, confermando le ragioni del Movimento. Ora si parte, si guarda avanti. Sarà la nostra comunità a indicare la rotta. Non c’è un minuto da perdere, ci sono tanti cittadini a cui ridare voce”, esulta su Twitter l’ex-premier Giuseppe Conte. Che ancora non è riuscito a partire per la nuova avventura. Come un marinaio che fatica a lasciare il porto sicuro.

“La pronuncia del Garante della privacy sui dati degli iscritti al MoVimento 5 Stelle è chiarissima e va esattamente nella direzione da tempo da noi indicata – gli fanno il verso i grillini su Facebook. – Il titolare di quei dati e l’unico soggetto che può disporne per fini istituzionali è il MoVimento 5 Stelle stesso e nessun altro”.

“Dispiace aver perso tempo a causa degli ostacoli che in maniera strumentale sono stati messi in campo da qualcuno per rallentare il processo di rifondazione del MoVimento a cui sta lavorando Giuseppe Conte e che la comunità del MoVimento 5 Stelle attende con impazienza”, proseguono i pentastellati, che concludono affermando: “Adesso attendiamo che l’Associazione Rousseau ottemperi a quanto sancito dal Garante della Privacy restituendo i dati degli iscritti nei tempi stabiliti, ossia entro i prossimi 5 giorni. Siamo pronti alla ripartenza con entusiasmo e responsabilità”.

Ma non è detto che vada necessariamente come auspicano Conte e i Cinque Stelle.
E intanto l’Associazione Rousseau , che vanta un credito di centinaia di migliaia di euro verso M5S, può presentare opposizione al provvedimento del Garante.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *