Cocciuto – Milano

martedì 8 Giugno 0:01 - di Redazione

Cocciuto
Via Melzo ang. Via Spallanzani – 20129 Milano
Tel. 02/36751178
Sito Internet: www.cocciuto.com

Tipologia: pizzeria
Prezzi: sfizi da condividere 7/16€, pizze 7/14€, dolci 6/7€
Giorno di chiusura: mai

OFFERTA
Questa insegna, che nel giro di un anno ha aperto tre locali a Milano, propone un’ampia scelta di pizze in perfetto stile napoletano: morbide, non molto ampie e con il bordo soffice e gonfio. Ventuno le scelte possibili: 19 inserite nel menù e 2 speciali che cambiando ogni giorno. Tra queste c’è sempre una proposta vegana. L’impasto è ottimo, ben lievitato e cotto bene. Quanto agli ingredienti per le farciture, nulla da segnalare: Cocciuto si è perfettamente allineato al trend del momento, quello dell’uso di prodotti ricercati, scelti tra le eccellenze del territorio italiano. Per la nostra prova abbiamo assaggiato la Stracciata e la Guanciale: la prima, gustosa e per nulla pesante nonostante i diversi ingredienti, aveva il ragù di fassona, melanzane a funghetto passate al forno, stracciata di bufala al centro e foglie di basilico fresco; nella seconda, invece, si sentiva la mancanza di qualcosa che bilanciasse l’eccesso di mozzarella di bufala affumicata e fonduta di parmigiano 36 mesi, abbinate ai cubetti di patatine arrosto aromatizzate al pepe nero e al guanciale amatriciano Igp. Ma Cocciuto non è solo pizzeria. Nel menù ci sono anche poche proposte di piatti unici freddi, di sfizi da condividere, e ancora hamburger, primi e secondi. Nell’attesa delle pizze abbiamo assaggiato un abbondate fritto misto, di cui la frittatina di pasta era l’espressione più sincera del tradizionale street food napoletano, con tutti gli ingredienti ben bilanciati e con una pastella croccante e dorata. Gustosi anche gli altri pezzi compresi nel piatto: il crocché di patate, l’arancino di riso, le pettole (una sorta di bignè realizzati con la pasta della pizza, ripieni di ricotta e pepe) e la mozzarella in carrozza. Fritte bene erano anche le patatine, che a sorpresa ci sono state servite insieme al resto.

AMBIENTE
Il locale di Via Melzo è il terzo, in ordine di apertura, per Cocciuto e nello stile, come nella proposta gastronomica, ricalca quello delle altre due pizzerie: un bell’esempio di ristrutturazione in chiave urban chic. Le pareti sono state riportate alle origini con i mattoni a vista. I tavoli, le sedute e le scaffalature, pur tutte nuovissime, sembrano essere state recuperate da epoche diverse, ma si mescolano perfettamente insieme. Dagli alti soffitti cadono luci a led che creano un’atmosfera calda e accogliente. Con il bel tempo è possibile cenare anche a uno dei tavoli all’esterno.

SERVIZIO
Assolutamente da migliorare. A parte la lunga attesa (oltre mezz’ora) del tavolo che pur ci eravamo preoccupati di riservare e che, a esser buoni, possiamo non attribuire al personale di servizio, durante la cena il numero di camerieri ci è sembrato sottodimensionato con la conseguenza che il servizio è stato lento e confusionario.

Recensione a cura di: Milano de La Pecora Nera – ed. 2020 – www.lapecoranera.net

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )