Corona demolisce Letta: “È diventato cattivo. Ha l’occhio vendicativo. L’avessero lasciato a Parigi”…

sabato 29 Maggio 20:19 - di Giulia Melodia
Corona su Letta

Corona demolisce Letta in diretta tv. Parlando di patrimoniale tuona: «È diventato cattivo. Ha un occhio vendicativo. Chi ce l’ha riportato qui dalla Francia?»… Insomma, avrà pure ammorbidito lessico e toni dei suoi interventi, ma quando si tratta di picchiare duro – verbalmente, s’intende – Mauro Corona continua a farlo senza “se” e senza “ma”. E così, in veste di commentatore fisso a Dritto e Rovescio, ospite di Paolo Del Debbio, l’alpinista-scrittore non si sottrae al confronto. E in merito al dibattito infuocato, scatenato dalla proposta di Enrico Letta, tornato a lanciare in pole position l’idea di una patrimoniale mascherata da dote per i giovani, il granitico commentatore tv ci va giù piatto. È

Corona su Letta: il commento al vetriolo in diretta tv

Indignato anche alla sola idea di arrivare a lanciare sul tavolo del governo una tassa che possa anche solo lontanamente gravare sugli italiani. Una popolazione messa in ginocchio dal Covid e dalle restrizioni di governo seguite alla pandemia. E così, sul segretario dem all’ultima sortita indigesta e inopportuna – dopo quelle discutibili e anacronistiche sulle quote rosa e lo ius soli – Corona tuona: «È diventato cattivo e determinato, Enrico Letta. Era in Francia, chi l’ha riportato qui? L’avessero lasciato in Francia. Chi è stato a dire, abbiamo bisogno di te?»…

«È diventato cattivo e determinato. Chi l’ha riportato qui?»

Un interrogativo retorico al vetriolo, quello che pone a favore di telecamera lo scrittore montanaro che, ospite di Paolo Del Debbio a Dritto e Rovescio su Rete 4, non lesina certo commenti risentiti e osservazioni sapide al segretario del Pd. Un leader ultimamente nel mirino degli avversari, ma spesso colpito anche da fuoco amico. Oltre che ecumenicamente criticato da buona parte dell’opinione pubblica. Quella stessa di cui il buon Corona interpreta retro-pensieri e suggestioni. Timori e preoccupazioni. Oltre che lo spaesamento seguito all’ultima proposta che il leader dem ha lanciato spiazzando tutti: l’aumento della tassa di successione sulle eredità oltre i 5 milioni per sovvenzionare i 18enni.

Corona commenta la delirante proposta della patrimoniale

Un’idea che, prima ha scioccato tutti. Poi ha indignato i più. Oltre che spaventato chi, anche solo addizionando beni e risparmi di una vita, si è sentito coinvolto nel penalizzante progetto. Una proposta, quella avanzata da Letta, di cui oltretutto il conduttore Del Debbio ricostruisce origine e provenienza, asserendo in diretta tv: «Tra l’altro, questa idea dell’1% più ricco è di un economista americano: Joseph Stigliz. Quindi non è nemmeno un’idea sua». Apriti cielo. Corona sul piede di guerra per natura, non si capacita.

«Ha una specie di occhio vendicativo, l’avessero lasciato in Francia…»

E incalza: «A questo punto chiedo scusa a Renzi per averne parlato male: Renzi ti devo le mie scuse. Come ho fatto quando le ho rivolte a Silvio Berlusconi», ha aggiunto Corona. Il quale poi, scavando nella memoria personale, spiega anche di aver conosciuto Letta in privato. Salvo poi aggiungere a stretto giro il perché del suo improvviso choc: «Non più l’uomo che conoscevo io e che venne anche a casa mia ad Erto… Questo qui ha sotto una specie di occhio vendicativo. L’avessero lasciato in Francia»...

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *