Con “Amici” la De Filippi travolge Christian De Sica. Scoppia il caso della Celentano (video)

domenica 4 Aprile 13:10 - di Gianluca Corrente
Amici De Filippi

Amici di Maria De Filippi da record anche nel terzo appuntamento. La sfida con Rai1 si prospettava difficile perché Viale Mazzini aveva messo in campo la serata con Christian De Sica. Una serata, tra l’altro, pubblicizzata a più riprese, durante la settimana. Forse, proprio per questo, gli autori del talent hanno alzato il livello di scontro tra i “professori” fino al derby finale (con eliminazione) tra Deddy e Rosa, due dei concorrenti più amati dal pubblico. Un derby finito in lacrime perché tra i due ragazzi c’è un flirt. E quindi, come dimostra lo share della fascia notturna (30,2%), l’attenzione dei telespettatori è stata alta anche a tarda ora.

L’Auditel incorona Amici di Maria De Filippi

I dati dell’Auditel non lasciano dubbi. Su Rai1 Christian De Sica – Una Serata tra Amici, ha conquistato solo 2.218.000 spettatori pari al 9.6% di share. Su Canale 5 Amici di Maria De Filippi, ha raccolto davanti al video 5.754.000 spettatori pari al 27.4% di share complessivo. Un dato altissimo, considerato che il programma è finito molto tardi.  Da sottolineare che a essere proiettati verso il successo, allo stato attuale, sono in tre. C’è Sangiovanni, che ha già conquistato posizioni grazie al boom di Lady. Poi c’è Aca7even, molto apprezzato  per Mille parole. E Deddy, che ha sfondato tra i giovanissimi con O Passi.

La vicenda di Alessandra Celentano

Scoppia il caso di Alessandra Celentano, che si scusa pubblicamente su Instagram per un like sbagliato contro la trasmissione. Spiega che si è trattato di un errore del suo social media manager, il professionista che si occupa di gestire i suoi account. Il like incriminato è apparso sotto il post di Mia Molinari, danzatrice e coreografa che ha fatto parte del cast nel 2011. Aveva lanciato un appello ai followers per boicottare la trasmissione smettendo di vederla per il troppo trash.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi