Immorale – Milano

venerdì 26 Marzo 0:01 - di redazione

Immorale
Via Lecco, 15 – 20124 Milano
Tel. 02/21067364
Sito Internet:

Tipologia: tradizionale
Prezzi: piatti 7/20€, menù degustazione 65€
Giorno di chiusura: mai

OFFERTA
Nato sulle ceneri di Forno Collettivo, Immorale si presenta come un locale dove mangiare “quello che si vuole in ordine sparso”, uscendo dal classico schema “antipasti, primi, secondi e dolci” presente nella maggior parte dei menù. Oltre alla scelta à la carte, c’è un solo menù degustazione di 10 portate a 65 euro (che se comprato online costa 50€), accanto a piatti più easy adatti anche per un aperitivo. Senza minimamente mettere in dubbio la qualità delle materie prime, alla prova dei fatti, però, la cucina ha ancora strada da fare. Dopo un assaggio di pane con dell’olio evo siciliano, abbiamo provato le discrete fettucce di grani antichi con baccalà confit, alacce, capperi e pomodoro, dove il pesce, dal sapore fin troppo delicato, era obnubilato dalla salsa di pomodoro, mettendo in evidenza più le alacce e i capperi che il baccalà. A seguire, diaframma di manzo con misticanza selvatica condita e chimichurri di prezzemolo, dove l’ottimo taglio di carne, cotto perfettamente, era accompagnato da un’insalata mista arricchita da finocchi e cipolla (in eccesso) e da un gustoso chimichurri (una salsa verde tipica dell’Argentina preparata con prezzemolo, aglio e peperoncino). Per concludere abbiamo optato per una chiffoncake al tè hoji, servita con budino di zucca e crema di zucca al mistrà, in cui la presenza del cioccolato (non menzionata nel menù) alla fine prevaricava il sapore del tè, rendendola di fatto una classica torta al cioccolato; gustosi sia la crema di zucca aromatizzata all’anice che il budino. Caffè sottoestratto e dal corpo evanescente.

AMBIENTE
L’unica sala si sviluppa in profondità ed è divisa da una parete aperta che separa la prima zona che dà su strada da quella in fondo. I mattoni a vista, gli specchi che amplificano lo spazio e i colori chiari, creano una piacevole atmosfera da bistrot moderno; peccato per i tavoli un po’ troppo ravvicinati. Precisa la mise en place.

SERVIZIO
Educato e puntuale.

Recensione a cura di: Milano de La Pecora Nera – ed. 2020 – www.lapecoranera.net

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica