Gasparri: “Conte e Bettini sono una malattia della politica. Ridicolo il pressing su Forza Italia”

sabato 23 Gennaio 16:08 - di Adriana De Conto
Gasparri, Conte, Bettini

Pressing ridicolo. “Sta diventando quasi divertente leggere le idiozie che pronunciano numerosi esponenti della sinistra. Che,  travolti dal fallimento del Pd, dei grillini e della loro intesa sotto la guida dell’incapace Conte, continuano a rinnovare gli appelli a Forza Italia; che si illudono si possa staccare dal centrodestra per poter formare una truppa di complemento che consenta agli eterni perdenti di rimanere al governo. Nonostante non abbiano nessuna legittimazione democratica”. Un intervento esaustivo del senatore Maurizio Gasparri inquadra un’azione di governo che si sta facendo ridicola anche tatticamente. Dopo le “fughe” di Polverini, Rossi e Causin, Conte e i suoi perseverano nel corteggiamento asfissiante dei parlamentari di FI.

Gasparri: “Noi con Meloni e Salvini”

Per Gasparri “i Bettini e i Conte sono peggio del virus. Sono una malattia della politica italiana. Sono impegnati permanentemente ad alterare le regole fondamentali del voto. Forza Italia è certamente un partito diverso dai partiti con cui è alleato. Ma Salvini e Meloni non mangiano i bambini. Quello era un epiteto che veniva attribuito ai ‘genitori politici’ di Bettini in una polemica di tempi andati. Con Salvini e con la Meloni Forza Italia governa da molto tempo Regioni e città ed ha governato a livello nazionale”. Già precedentemente le capogruppo al Senato e alla Camera, Bernini e Gelmini avevano esternato in proposito, rivelando  il ridicolo pressing telefonico a cui sono soggetti i parlamentari dei FI.

“Praticare il ‘tabaccismo’ non li porterà lontano”

Aggiunge il senatore azzurro: “Certamente Forza Italia nel centrodestra è la garanzia di una cultura del fare e di una cultura di governo che sono essenziali per l’Italia. Siamo portatori di un sistema di relazioni interne e internazionali decisivo. Abbiamo un valore aggiunto rappresentato dal presidente Berlusconi, che più di ogni altro italiano ha guidato governi e summit internazionali”. Una premessa essenziale, un memorandum da mandare al governo e ai suoi “costruttori” che dir si voglia.

Gasparri: “I falliti della sinistra”

“Ciò premesso il centrodestra non si dividerà come si augurano i Bettini e i falliti della sinistra e del grillismo. Possono raccattare qualche traditore, praticare il ‘tabaccismo’, ma questo non li porterà lontani. Chiunque ha cercato di galleggiare con questi espedienti parlamentari poi ha subito cocenti sconfitte. Cerchino pure qualche traditore prezzolato, ne hanno già trovato qualcuno, e si confermeranno dei nemici della democrazia destinati al fallimento. Forza Italia è faro e locomotiva del centrodestra, che Berlusconi ha voluto e fondato. Si rassegnino. Andremo noi al governo di un Paese che questi incapaci stanno lasciando anche senza vaccini”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *