Kaiyue – Roma

mercoledì 27 maggio 0:01 - di Redazione

Kaiyue
Via Cairoli, 33/A – 00185 Roma
Tel. 06/97998745
Sito Internet: www.kaiyue.it

Tipologia: cinese
Prezzi: aantipasti 2,50/10€, riso e noodles 4,50/7€, secondi 6,50/15€
Giorno di chiusura: mai
OFFERTA
Nel vastissimo menù di Kaiyue, accanto ai piatti più inflazionati che da anni ormai sono entrati a far parte del nostro immaginario gastronomico paradigmatici della categoria “cinese”, è possibile mangiare una “onesta” cucina tipica che poco concede all’occidentalizzazione. Nel corso della nostra visita abbiamo apprezzato diverse novità ed intriganti sorprese, come le spuntature di maiale fritte leggermente profumate all’aglio, sfiziose e ideali per preparare lo stomaco all’arrivo delle altre portate. Molto intensa la zuppa agropiccante, densa e profumata, da arricchire a scelta con nervetti di manzo o con cetriolo di mare, che gli conferiscono una consistenza croccante e ne caratterizzano il sapore, facendola diventare di terra o di mare. Molti i piatti a base di spaghetti: di soia, di riso, in brodo, fritti, caldi o freddi; noi abbiamo scelto quelli di soia e patate dolci conditi con verdure, macinato di manzo (saporito) e una nota piccante e fresca data da una salsa coreana. Ben fatto anche il maiale alla pechinese, variante “povera” della più nobile (e costosa) anatra, che si presenta sotto forma di strisce di carne saltata, cotte perfettamente, con cui farcire delle impalpabili crêpes di farina di riso assieme a una guarnizione di cipollotto e carote, da “salsare” a piacere.

AMBIENTE
Il ristorante si sviluppa in un’ampia sala che all’occorrenza può essere divisa da una tenda per offrire privacy alle tavolate più numerose. I tavoli sono molti ma ben distanziati tra loro, circondati da caratteristiche e comode sedie rosse imbottite. Manca forse qualche elemento d’arredo più affascinante a completare un ambiente altrimenti piuttosto classico.

SERVIZIO
Veloce, certo non particolarmente loquace ma preciso e gentile. Occorre tenere presente che i piatti vengono serviti senza un ordine specifico se non su esplicita richiesta del cliente.

Recensione a cura di: Roma de La Pecora Nera – ed. 2020 – www.lapecoranera.net

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica