Trattoria L’Avvolgibile – Roma

venerdì 10 aprile 0:01 - di Redazione

Trattoria L’Avvolgibile
Circonvallazione Appia, 56 – 00179 Roma
Tel. 06/50695104
Sito Internet:

Tipologia: romana
Prezzi: antipasti 3/11€, primi 5/12€, secondi 13/17€, dolci 5/6€
Giorno di chiusura: Lunedì
OFFERTA
È stata una delle aperture più interessanti dell’ultimo anno, quella della trattoria di Adriano Baldassarre. Qui si perpetua la tradizione romanesca, con piatti anni luce distanti da quelli a cui ci ha abituati nel suo ristorante gourmet Tordomatto, ma con la stessa cura dei dettagli. Partenza stratosferica con dei supplì realizzati a regola d’arte, affiancati da delle polpette al sugo, curiosamente servite come antipasto, dal condimento perfetto e ottime per sapore, solo un po’ troppo compatte nella consistenza. Fra i primi, da riferimento i rigatoni con la pajata di agnello, così come abbiamo apprezzato gli spaghetti alla carbonara, giustamente cremosi e speziati e con dell’ottimo guanciale; buoni, ma un filo sotto, i rigatoni con salsicce e spuntature. Imperdibili, passando ai secondi, le animelle con salvia e limone, al pari del baccalà in guazzetto e dei saltimbocca alla romana; buono pure il carciofo alla romana, anche se i 6€ richiesti per una porzione da uno ci sono sembrati in contrasto con il l’aggettivo popolare che campeggia nell’insegna sotto trattoria (lo stesso dicasi per i 6€ richiesti per l’amaro). Chiusura con un buon tiramisù seguito da un caffè ben estratto.

AMBIENTE
Le grandi vetrate su strada, oltre a mostrare senza veli la cucina, fanno intravedere le due sale volutamente spoglie e spartane, con la seconda che ospita il bancone bar in cui trova ospitalità un flipper e un grande televisore accesso. L’idea è forse quella di ricreare l’atmosfera delle trattorie di una volta, ma il risultato non è esaltante.

SERVIZIO
Svolto da camerieri molto preparati, abituati a calcare altri palcoscenici, risulta preciso pure nei tempi. Non condividiamo, però, la scelta di utilizzare bicchieri piccoli per il vino con la giustificazione autocompiaciuta “siamo in trattoria”.

Recensione a cura di: Roma de La Pecora Nera – ed. 2020 – www.lapecoranera.net

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica