Il Salento in una stanza – Roma

sabato 22 febbraio 0:01 - di Redazione

Il Salento in una stanza
Via Mantova, 12 – 00198 Roma
Tel. 06/85350171
Sito Internet:

Tipologia: pugliese
Prezzi: 36€ per un antipasto, primo e secondo, escluso bevande
Giorno di chiusura: Domenica
OFFERTA
Se avete nostalgia del Salento e delle vacanze estive trascorse in quelle terre non vi resta che venire a visitare questo piccolo ristorante a due passi da Piazza Fiume. Come si evince dal nome la cucina è pugliese, in questo caso però ingentilita nei condimenti e resa più accattivante nella sua forma estetica, come testimoniato dall’uovo fritto avvolto in una croccante panatura che, una volta rotta, lascia uscire il tuorlo non completamente cotto che va ad amalgamarsi con la fonduta di formaggio, creando un abbinamento goloso; i pezzetti di peperone crusco, poi, danno il tocco finale con la loro consistenza e il sapore leggermente amarognolo. Molto buona anche la classica purea di fave con cicoria, con la crema densa e saporita e la verdura a far da contraltare. Tra i primi, ottimo lo spaghettone Benedetto Cavalieri, con burro salato, limone e rosmarino, mentre tra i secondi ci ha convinti meno la tajhedda di pesce bianco e gamberi bianchi di Gallipoli, ovvero uno sformato di zucchine e pesce bianco dal sapore poco incisivo e con il gusto del pesce relegato in secondo piano. Ben estratto il caffè.

AMBIENTE
Il locale è veramente molto piccolo, con pochi tavoli gli uni vicino agli altri, ma è arredato in modo accogliente e informale, con le stoviglie colorate poggiate su delle tovaglie di stoffa chiara e runner più scuri a contrasto. Due lavagne riportano le selezioni di crudi e le pietanze del giorno; in fondo si intravede la cucina.

SERVIZIO
Cordiale e simpatico.

Recensione a cura di: Roma de La Pecora Nera – ed. 2020 – www.lapecoranera.net

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Dora 22 febbraio 2020

    salve,
    da Gallipolina vi comunico che la vera tajhedda è formata da Riso,patate e cozze
    saluti

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza