Sondaggio di Mentana, FdI cresce più di tutti. Litigare non porta consensi: calano Lega e 5 Stelle

martedì 9 aprile 10:04 - di Ginevra Sorrentino
sondaggio

Il sondaggio Swg per il Tg La7 conferma il trend in corso nelle ultime settimane: una leggera flessione della Lega che sembra aver perso la spinta che fino a qualche settimana fa indirizzava il Carroccio sulla strada dei continui e incoraggianti incrementi; la lotta per il secondo posto che oscilla, ora in favore del M5S, ora a vantaggio del Pd (come in questa settimana) nel segno di continue flessioni negative e, soprattutto, un costante progredire del partito guidato da Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, in progressivo aumento di consensi anche per questa settimana. Dunque, tra oscillazioni e flessioni, un dato sembrerebbe fare da comune denominatore: il calo di fiducia  degli elettori nelle forze di governo e il continuo avanzare di FdI e FI, che – dopo il Pd in duello perenne con i grillini – continuano a guadagnare fiducia e voti di un elettorato sempre più dubbioso e scontento dell’alleanza giallo-verde.

Sondaggio Swg per La7: flessione della Lega, duello 5 Stelle-Pd

Un fatto asserito con la veridicità della matematica percentuale che, nel caso del sondaggio Swg realizzato per il Tg La7 diretto da Enrico Mentana segnala la Lega in lieve perdita dell’1,1% dei consensi rispetto all’ultima rilevazione al 31,8%; il calo grillino al 22% che consente il sorpasso al Pd che, di contro, rosicchia l’1,3% e si attesta al 22,1%. Una emorragia di consensi, quella che sta segnando il crollo progressivo di Di Maio and co. che con l’ulteriore perdita dello 0,2 regala posizioni ai demin fase di recupero lento e discontinuo che, perso l’abbrivio che sembrava aver guadagnato nell’immediato post primarie, ora si limita a sfruttare a proprio vantaggio la litigiosità tra i due principali partiti di governo strappando ai competitor, senza fare nulla o dire qualcosa di particolarmente significativo, quell’1,3% che consente loro in contro-sorpasso di un punto percentuale.

Costante crescita di Fratelli d’Italia e sostanziale stabilità di FI

«Ormai litigare non conviene più a nessuno», ribadisce non a caso Mentana snocciolando i numeri del sondaggio che, con somma gioia del direttore del tg La7, e come da lui stesso sottolineato, «per la prima volta da molti mesi» indica che, «sia Lega sia Movimento 5 Stelle perdono consensi contemporaneamente». L’inversione di rotta su flat-tax e sblocca-cantieri, potrebbe rappresentare a questo punto una importante e dirimente via di fuga dalla crisi di consensi, specie per il Carroccio; nel frattempo la positiva stabilità di Forza Italia (all’8,9%) e soprattutto, la promettente crescita continua di Fratelli d’Italia (+0,3, ora al 4,9%), aprono il campo ad importanti possibilità di alternanza ai vertici.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi