«Il decreto sicurezza è fascismo»: il fanatismo di Gino Strada colpisce ancora

sabato 1 Dicembre 17:49 - di

ll  fondatore di Emergency, Gini Strada, torna a far sentire la sua vice agitata. Da un po’ di tempo era scomparso dai radar e i suoi fan cominciavano a preoccuparsi. Niente paura, il Gino più arrabbiato d’Italia riappare ora sulla scena per la gioia dei tanti “buonisti” dall’insulto facile. L’occasione, come c’era da aspettarsi, è il decreto sicurezza. L’accusa, manco  a dirlo, è  di fascismo.

“Penso che sia una forma di razzismo e di fascismo. Sono sicuro che questo decreto non passerà senza conseguenze e che porterà sofferenze in più per un sacco di gente perché si restringe di fatto la possibilità di aiutare le persone e questo è molto grave”.

Poteva essere davvero più originale il capo di Energency. Ma, che volete farci, fantasia e ironia, non appartengono affatto al dna dei nuovi ideologiarrabbiati.

Commenti