Dalla Boldrini a Renzi: così Salvini trasforma i “nemici” in testimonial della Lega

lunedì 3 Dicembre 16:47 - di

Diavolo di un Salvini, è proprio  il caso di dirlo. Con una mossa propagandistica a sorpresa, il Capitano  – come lo chiamano i suoi fan – ha trasformato  i suoi “nemici” in testinonial della Lega. Il vicepresidente del consiglio ha ribaltato una delle  regole base del marketing politico: mai diffondere una immagine dei propri avversari. E ciò perché equivale a far loro pubblicità. Stavolta invece Salvini utilizza le foto dei suoi più acerrimi nemici (dalla Boldrini a Renzi, dalla Fedeli a Saviano, da Fazio alla Fornero e a tutto il  resto del firmamento politically correct nazionale) per promuovere la manifestazione dell’8 dicembre. Accanto a ogni icona nemica, compare la scritta: «Lui (italiano ed europeoo lei) non ci sarà».  Tutta l’energia negativa che gli arriva dai suoi detrattori, Salvini prova quindi a dirottarla  in un’orbita  a lui favorevole.Già molte reazioni stanno arrivando contro Salvini. Non sappiamo al momento dire quanto potrà giovare al leader legista questa azzardata mossa propagandistica. Una cosa però è certo: la polemica,  sotto qualsiasi forma, favorisce Salvini accrescendone consensi e popolarità. Un consiglio ai suoi avversari: meno lo attaccano, meglio è per loro.

Commenti