Bologna, 93enne uccide la moglie malata, scrive un biglietto e si lancia dalla finestra…

martedì 27 novembre 13:08 - di Redazione

Un dramma della disperazione, della solitudine, delle resa alla vita e della fine cercata e realizzata nel più efferato dei modi: solo così si spiega l’omicidio-suicidio di un anziano di 93 anni che, dopo aver ucciso la 91enne, gravemente malata, si è gettato dalla finestra della loro abitazione, ponendo tragicamente fine ai tormenti suoi e della compagna di una vita…

Bologna, 93enne uccide la moglie malata e si suicida

Un dramma che si è consumato intorno alle 6 e 40 del mattino, in via Montefiorino, nella zona stadio della città delle due Torri. Un dramma covato dall’uomo da chissà quanto tempo: tempo trascorso tra sacrifici e sofferenza, malattia e affanni. Un dramma messo nero su bianco in un biglietto che l’anziano ha lasciato per i suoi familiari, in cui chiede perdono per il gesto e in cui spiega che alla base del tragico epilogo ci sarebbe la disperazione per non essere più in grado di accudire la moglie malata. Un dramma sfociato nella violenza, rivolta dall’uomo prima contro sua moglie, poi contro sé stesso: secondo le prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti al lavoro sul caso, la donna sarebbe stata colpita a morte con un corpo contundente che non le avrebbe dato scampo. Subito dopo l’anziano si sarebbe getta giù dalla finestra, senza esitazioni. A breve dall’impatto mortale, è scattato l’allarme alla polizia che, insieme alla scientifica e alla polizia municipale, si è immediatamente recata sul posto dell’omicidio-suicidio.

Commenti
Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica