Macchina del fango: il ministro della Famiglia è “fascista e omofobo”

sabato 2 giugno 16:54 - di Redazione

Ad aprire le danze della demonizzazione è Repubblica, occupandosi di Lorenzo Fontana, ministro della Famiglia, con un articolo che elenca i motivi di “allarme” e “preoccupazione” che renderebbero l’esponente del governo Conte pericoloso per l’Italia. Cominciamo: si è sposato con doppio rito, tridentino e civile; ha scritto un libro sul calo demografico; si è espresso contro i matrimoni omosessuali; apprezza Marine Le Pen e Putin. Siete preoccupati? Se non lo siete abbastanza arriva subito il “piatto forte”. E cioè la partecipazione a un convegno di Fortezza Europa, associazione di Verona, moderato dal frontman della banda musicale Hobbit, Emanuele Tesauro. E poi il tifo per l’Hellas Verona che gli ultrà neri della curva sud definiscono la “squadra a forma di svastica”.

Queste sarebbero le ombre che gravano sul neoministro della Famiglia, il quale, intervistato dal Corriere, chiarisce che la questione dei matrimoni gay non è nel contratto di governo e quindi non se ne occuperà. Quanto alle sue dichiarazioni, non sono contro i gay, ma tese a sottolineare che la famiglia è la comunità più importante. In ogni caso alla domanda “come si comporterà con le famiglie arcobaleno”, la sua risposta è “perché esistono le famiglie arcobaleno? Per la legge non esistono”. Una risposta subito rilanciata dai media e che è destinata a suscitare scalpore. Tra i suoi obiettivi, annuncia ancora, potenziare i consultori per dissuadere le donne ad abortire e abbassare  l’Iva su tutti i prodotti che riguardano l’infanzia. “Non ho mai detto – chiarisce – che le donne non possono abortire, ma metterò in atto delle politiche per cercare di ridurre il numero degli aborti”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Antonio 9 giugno 2018

    Sono orgoglioso di avere votato la LEGA e dato la preferenza a Lorenzo Fontana in occasione delle recenti elezioni comunali di Verona. Condivido pienamente il suo pensiero.

  • Antonio 5 giugno 2018

    Un ministro normale.

  • uesto renderebbe un bel po di miliaRDI DI ENTRATE FISCALI IN PIù. 4 giugno 2018

    Finalmente uno che dice pane al pane e vino al vino. Sono d’accordissimo con lui, chi è gay non si deve vergognare ma la famiglia è un uomo ed una donna con dei figli. E spero ci sarà oltre a numerose norme in favore della famiglia e della natalità anche norme che proibiscano l’adozione e sopratutto l’acquisto di figli da parte di coppie gay come fatto da alcuni tra cui nicki Vendola.

  • Paola 4 giugno 2018

    Fontana: STRAORDINARIO!!!!!!
    Distruggere la famiglia NATURALE, come stanno facendo, vuol dire distruggere l’umanità!.
    Gli aborti, quando non sono “indispensabili” sono OMICIDI!!!!!!!!

  • GENNARO TERMINE 3 giugno 2018

    ‘STA “REPUBBLICA” E’ LA SOLITA C***** PROVOCATRICE : NON SONO BASTATI GLI SFACELI ADDOTTI ALL’ITALIA CON LE AGGRESSIONI E LA DEMONIZZAZIONE DI BERLUSCONI, ORA I SERVI DI DE BENEDETTI OSANO REITERARE GL’INFAMI ATTACCHI !!!!

  • Dany 3 giugno 2018

    Bene Ministro Fontana, condivido pienamente senza ombra di dubbio! È questa la FAMIGLIA !!! E anche sull’aborto sono d’accordo…avanti così!

  • Andrea 3 giugno 2018

    Ministro la invito a occuparsi dei tanti invalidi veri che percepiscono 250 euro al mese ,a far si che i falsi siano scovati e costretti a restituire tutto il maltolto,a pensare a chi percepisce una pensione sociale da fame,ad alzare le pensioni minime a un livello dignitoso.La prego di evitare di scatenare confusione e battaglie ideologiche dopo che finalmente siamo giunti alla formazione di un governo e soprattutto di rispettare chi non la pensa come Lei e di non scivolare nel banale con frasi fatte in stile Lega che appartengono al passato .Il suo caro ministro è un dicastero fondamentale e sono sicuro che Lei lo abbia fortemente voluto e questo denota la sua sensibilità verso i più indifesi,i poveri,gli emarginati,i disabili.Tutte queste persone da oggi si sentono meno sole e attendono quello che è stato loro promesso : supporto , dignità e ascolto.

  • Alessandro Bernasconi 3 giugno 2018

    L’accostamento del ministro Fontana alla tifoseria ” a forma di svastica” non fa altro che sottolineare la pochezza di argomenti della sinistra e di tutta la rabbia che hanno in corpo per il loro misero fallimento elettorale . Classico luogo comune tendente al continuo demonizzare una città storica, lavoratrice, civile e meravigliosa come Verona. Veneto. Italia.

  • Aldo Barbaro 3 giugno 2018

    Ormai si è perduto il concetto di “aner andros”! Bravo Fontana ,che i gay et similia abbiano il buon senso,come succedeva in passato, di stare nell’ombra e non già come succede ora di vantarsi del loro stato!La famiglia è costituita da padre e madre e lo sarà sempre così!

    • GENNARO TERMINE 3 giugno 2018

      ALDO BARBARO, BRAVISSIMO !!!! CONDIVIDO TOTALMENTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • alberto caioli 3 giugno 2018

    Bravo Ministro: è l’ora di finirla con uomini che si fanno da soli e donne che ne combinano di tutti i colori usando protesi di plastica ( …morbide…) per sembrare uomini! Eppure se ne vantano in pubblico! Ma lo sanno che è una cosa stupenda stare a letto normalmente e godendosi una bella compagna o compagno, per le bellissime procreatrici?

  • Ben Frank 3 giugno 2018

    Si, gli stalinisti mondialisti e lgtb-friendly hanno cacciato dalla rimessa la macchina del fango della sinistra demokratica. Siccome non hanno argomenti e hanno mandato l’Italia nel baratro, i kompagni ci provano co n l’unica arma che sanno usare: la diffamazione.

  • paolo 3 giugno 2018

    Non sanno ne ggovernare are ne stare all’ opposizione, solo forcaioli, quello lo sanno fare bene a sinistra

  • Sergio Barbato 3 giugno 2018

    La risposta del neo ministro Fontana a domanda capziosa mi sembra corretta e condivisibile. Non vedo proprio di cosa scandalizzarsi. È’ bene che alcuni termini come ” famiglia” siano chiari per tutti.

  • ardito 3 giugno 2018

    #iostoconfontana

  • Rino 3 giugno 2018

    Vogliono metterci in galera perché diciamo che le foglie sono verdi d’estate

  • Giorgio 3 giugno 2018

    credo sia arrivato il momento di dire basta a tutti questi articoli capaci solo di divulgare nervosismo, ma nei cinque anni passati cosa ha fatto il PD per il popolo del ceto piccolo medio? niente, e all’ora?

  • eddie.adofol 3 giugno 2018

    bravo Fontana comincia a rimettere in linea i valori della vera famiglia fai chiudere tutti i giornali che parlano di omosessualità e tutte le testate televisive come LA7 che parla sempre male dei cinque stelle e della lega. GRAZIE

  • Mario Salvatore MANCA di VILLAHERMOSA 3 giugno 2018

    Ho paura che Lucio sia troppo ottimista. Vedi che perfino Salvini snobba Fontana. Sarà una mossa “politica”, ma non mi piace nulla.
    Mario Salvatore Manca

    • Rita Daina Andreetto 3 giugno 2018

      Temo che lei si stia facendo in testa solo film di fantascemenza.

  • Umberto Isolica 3 giugno 2018

    Bravo Fontana, anzi, BRAVISSIMO !!!!

    • Giorgio Terrosi 3 giugno 2018

      Bravo

  • Massimilianodi SaintJust 2 giugno 2018

    Approvare subito legge come in Russia e Ungheria sul reato di propaganda omosessuale; chiudere i giornali che divulgano tale abominio.

  • paleolibertario 2 giugno 2018

    Bene Fontana. Vediamo di arrestare il declino. (A proposito di rito tridentino: se potete, partecipate almeno una volta alla messa vetus ordo, ve ne innamorerete).

  • lucio 2 giugno 2018

    Speriamo con questo governo non si parli per altri 10 anni di coppie di fatto

  • vincenzo solla 2 giugno 2018

    Se si esce dagli schemi modaioli e di lobby si é fascisti perché gli schemi, modaioli e di lobby, sono, necessariamente, sinistronze!!!!
    Questo é quello che pensano i comunisti!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • In evidenza

    contatore di accessi