Come prendere a mazzate il mito inglese

mercoledì 2 Novembre 20:28 - di

«Eh, ma la stampa inglese è un’altra cosa», si diceva una volta. Poi è arrivata la vicenda del News of the week e s’è capito che se di altra cosa si trattava era perché loro, i compassati britannici, in quanto a spiare, macchinare, mischiare politica e informazione se la cavano molto meglio (o peggio, dipende dai punti di vista) di noi. Grande scandalo planetario e fine dei paragoni tra le “pulite” news anglosassoni e il “compromesso” giornalismo italiano. Una notizia di ieri, ora, promette di smontare un altro mito d’Oltremanica, assai lodato dalle nostre parti: la polizia. Portata come esempio di capacità di gestione della piazza, degli stadi e di qualunque scenario sensibile in cui il self control delle forze dell’ordine sia requisito fondamentale per il felice esito delle manifestazioni, la polizia inglese ieri finiva in prima pagina con una storia e delle immagini non esattamente edificanti. Nel video si vedono sei agenti di Scotland Yard incitarsi a vicenda al grido di «attack, attack», devastare con mazze da baseball la macchina di un sospettato di furto e trascinare fuori il poveretto non proprio con modi garbati. La notizia di ieri, però, non è questa. L’episodio infatti risale al 2008 ed è stato scoperto tempo fa nell’ambito di un’indagine anti-corruzione, altro dettaglio significativo per i cultori del “quanto sono bravi all’estero”. La notizia di ieri è che i sei pubblici ufficiali se la sono cavata con una sentenza di colpevolezza per «condotta disdicevole» e una ramanzina. Conserveranno il loro posto di lavoro e, a quanto pare, il massimo di danno alla carriera è quello subito dal più alto in grado, un soprintendente declassato ad agente investigativo. Esattamente come sarebbe avvenuto da noi, l’episodio e, ancor più, il suo esito hanno suscitato numerose polemiche. Dunque, la domanda è: visto che tutto il mondo è paese, i malati italiani di esterofilia la smetteranno di pensare che fuori dai confini nazionali è sempre tutto più bello, più etico e più giusto di ciò che avviene dalle nostre parti?

Commenti