Ddl Omofobia, Baldassarre (Lega): “Legge che vuole punire chi non la pensa come i sinistri”

“Pd, M5S e Italia Viva sono spaccati su tutto, incapaci di dare risposte concrete al Paese, ma si dimostrano granitici solo su una cosa: favorire l’agenda politica della lobby Lgbt”. Così l’eurodeputata della Lega, Simona Baldassarre, in merito all’approdo alla Camera del ddl Zan sull’omofobia. “Una legge liberticida”, ha avvertito l’esponente del Carroccio. “Questo governo abusivo, non legittimato dal voto degli italiani, intende approvare un Ddl che mina pericolosamente la libertà di pensiero e di opinione di tutti i cittadini italiani. Se dovesse passare – ha sottolineato Baldassarre – si potrà finire sul penale solo affermando che ogni bambino ha diritto a una mamma e un papà. O che i bambini non sono merce e le donne non sono incubatrici”. “L’Italia – ha detto ancora l’eurodeputata – si è sempre dimostrata un Paese tollerante e inclusivo, dove le norme per prevenire o punire ogni comportamento violento o discriminatorio già esistono. Il vero obbiettivo del ddl Zan è punire chiunque manifesti un’opinione diversa dal pensiero unico dei sinistri”. “Faccio un appello alla componente cattolico-popolare del Pd e di Italia Viva: se ancora esistono, si mobilitino immediatamente contro lo scempio del ddl Zan. Ribadiamo ancora una volta, con forza, il nostro no a una deriva ideologica e progressista che – ha concluso Baldassarre – vuole affermare pratiche aberranti come la maternità surrogata, l’educazione gender nelle scuole, l’aborto e l’eutanasia”.

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica