Gina Lollobrigida: reso pubblico il testamento. Metà del patrimonio all’assistente Piazzolla

24 Gen 2023 15:47 - di Luisa Perri
Gina Lollobrigida

È stato reso noto questa mattina alle ore 13 il testamento di Gina Lollobrigida. La notaia Barbara Franceschini, come riporta il Corriere della Sera, ha comunicato agli eredi e ai legatari le volontà dell’attrice scomparsa il 16 gennaio scorso all’età di 95 anni.

L’attrice, nel rispetto della legge, ha lasciato metà del patrimonio al figlio Andrea Milko Skofic e l’altra metà al figlioccio Andrea Piazzolla. L’avvocato di Piazzolla, Francesca Romana Lupoi, ha dichiarato che il suo assistito «intende portare avanti le volontà di Gina Lollobrigida per quanto riguarda in particolare la promozione della sua immagine e il mantenimento delle sue opere artistiche».

Chi è Andrea Piazzolla, 35 anni, factotum dell’attrice

Andrea Piazzolla, 35 anni, factotum dell’attrice, è attualmente imputato in due processi per circonvenzione d’incapace con l’accusa di averle dilapidato il patrimonio.
Nel marzo 2017 il figlio di Gina, Milko Skofic jr, e suo figlio Dimitri hanno denunciato Piazzolla, sostenendo che l’attrice fosse suggestionabile e che l’uomo ne avesse approfittato appropriandosi di molta parte del suo patrimonio (appartamenti in piazza di Spagna, conti correnti bancari, auto di lusso comprate con i soldi della società intestata a lei).
La Bersagliera era anche andata in tv a difendere Piazzolla in compagnia dell’ex pm, oggi avvocato, Antonio Ingroia.

Il testamento è stato redatto il 5 gennaio 2017, alla presenza di due testimoni. L’attrice lascia anche un trust con le sue opere d’arte sempre ad Andrea Piazzolla e all’imprenditore Orazio Pagani, con l’onere però «di far conoscere e valorizzare» la sua «attività artistica» attraverso «la promozione e l’organizzazione» di mostre nel mondo.

Ai funerali di Gina Lollobrigida l’omaggio della Meloni

Il 19 gennaio scorso si sono svolti i funerali, a piazza del Popolo, nella chiesa degli artisti.  A darle l’ultimo saluto gente comune e personaggi noti. Prima dell’arrivo in chiesa alla camera ardente, c’è stato l’omaggio della premier Giorgia Meloni accolta dal sindaco di Roma Roberto Gualtieri e dal figlio dell’attrice. “Grazie a nome dell’Italia della grandezza raccontata al mondo”, la dedica lasciata dal presidente del Consiglio sul libro delle firme. Presente anche il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida. “L’ultimo ricordo è legato al suo compleanno a Subiaco dove il sindaco le ha consegnato le chiavi della città. – ha detto – Era ancora lucida, forte, capace di rappresentare quello che per tutta la vita ha rappresentato come attrice, scultrice, fotografa eccezionale, ovvero la capacità delle donne italiane di affermarsi partendo da poco. Il mio paese non è molto grande, quindi partire da lì dopo la seconda guerra mondiale, andare negli Stati Uniti, affermarsi sul mercato internazionale era un’impresa impossibile, tranne che per Gina Lollobrigida”.

(Nella foto Ansa Gina Lollobrigida e Andrea Piazzolla)

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA