Nov 15 2022

Annamaria Gravino @ 13:19

Nuovo attacco degli eco-estremisti in un museo: vernice nera su “Morte e Vita” di Klimt (video)

Ennesimo blitz degli eco-estremisti di Ultima generazione contro un’opera d’arte. Stavolta hanno colpito il dipinto di Gustav Klimt “Morte e Vita”, esposto al Leopold Museum di Vienna. Gli attivisti austriaci hanno gettato del liquido nero oleoso sulla tela, comunque protetta da un vetro.

Gli eco-estremisti tornano a vandalizzare l’arte

«La bellezza della vita da un lato, l’attesa della morte dall’altro. È così che Gustav Klimt dipinse “Morte e vita” oltre 100 anni fa. Oggi stiamo scivolando in una catastrofe di proporzioni inimmaginabili perché ci rifiutiamo di riconoscere la minaccia mortale», è stata la rivendicazione dopo questo nuovo atto vandalico, rispetto al quale il gruppo ha fatto sapere che la vernice utilizzata non è tossica ed è facilmente rimovibile. Uno degli attivisti, come già visto in attacchi precedenti simili, si è incollato al quadro.

Restauratori al lavoro per capire se il Klimt abbia subito danni

«I restauratori sono al lavoro per capire se l’opera protetta da un vetro sia stata danneggiata», ha detto all’Afp, il portavoce del museo, Klaus Pokorny, mentre il gruppo austriaco “Letzte Generation” ha rivendicato l’azione su Twitter, scrivendo che «nuovi pozzi di petrolio e gas sono una condanna a morte per l’umanità».