El Alamein, 80 anni dopo. L’Esercito ricorda i Caduti e celebra la battaglia che consacrò gli eroi della Folgore

23 Ott 2022 16:20 - di Carlo Marini
El Alamein

“Ricorre oggi l’80° anniversario della Battaglia di El Alamein, le sabbie del deserto ed il nemico sono stati testimoni del coraggio tangibile dei fratelli parà. Ai nostri Caduti va rivolto un pensiero e non solo nei giorni celebrativi, perché sono la traduzione dei valori, dello spirito identitario che caratterizza un Soldato. Nella Folgore ogni paracadutista deve essere al servizio dell’altro, ci deve essere spazio per gli altri prima che per noi stessi, deve trovare essenza la certezza di non essere mai soli. Sul campo non esistono amici ma fratelli uniti da un solo obiettivo e legati da sentimenti comuni. Non esiste l’Io ma il Noi ed è per questo che ricordare chi ha sacrificato la propria vita per la Nazione, diventa un dovere per tutti”. Lo dichiara il Ten. Col. Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valor Militare sulla sua pagina Facebook.

Su Rai storia la ricostruzione della battaglia di El Alamein

Una pagina di storia riletta da Paolo Mieli con il professor Alessandro Barbero a “Passato e Presente” in onda lunedì 24 ottobre alle 13.15 su Rai 3 e alle 20.30 su Rai Storia. La sera del 23 ottobre ’42, le truppe britanniche guidate dal generale Montgomery sferrano l’offensiva contro l’esercito dell’Asse comandato dal generale Rommel. E’ l’inizio dell’ultima e decisiva battaglia di El Alamein. Solo dopo 12 giorni di durissimi scontri l’VIII Armata britannica riesce a sfondare. Al termine della lunga battaglia

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

 

 

SUGERITI DA TABOOLA