“Sei incinta? Ti assumo a tempo indeterminato”. Meloni: «Queste storie devono diventare la normalità»

venerdì 6 Maggio 20:40 - di Aldo Garcon
Meloni

«”Sei incinta? Ti assumo a tempo indeterminato”. A Padova, la titolare di un’agenzia di comunicazione ha assunto a tempo indeterminato una sua dipendente dopo aver saputo della gravidanza». Lo scrive Giorgia Meloni in un post sulla sua pagina Facebook. «Come Fratelli d’Italia – aggiunge la leader di FdI – lavoreremo affinché queste storie diventino la normalità e non facciano più notizia. Nel frattempo, complimenti all’imprenditrice e buona vita alla futura mamma!».

Il caso, parla la titolare dell’agenzia

Come riporta Sktg24, Monica Bortolami la titolare dell’agenzia Noima che ha deciso di assumere la giovane collaboratrice incinta ha dichiarato: «Vado controcorrente». Sui social poi ha spiegato la sua scelta. «Non è vero che i giovani non hanno voglia di lavorare. Anzi, è che vanno aiutati», ha scritto Bortolami convinta che chi è bravo merita sempre una possibilità. «Ci sono giovani capaci e volenterosi ma a volte non si creano le condizioni” sottolinea l’imprenditrice che ha già due dipendenti in busta paga».

I commenti al post di Giorgia Meloni

Tantissimi i commenti al post di Giorgia Meloni. Scrive un utente: «Di solito ai colloqui non manca mai la domanda se si è sposate-accompagnate, quali sono le intenzioni in merito alle future gravidanze o se si ha già figli. Una tristezza». E un altro aggiunge: «Una perla rara in un Paese totalmente allo sbando nei valori e nel rispetto della dignità umana. Notizia che mi allarga il cuore, in un mondo perfetto dovrebbe essere la normalità. Nel nostro mondo “sgangherato” l’imprenditrice merita un grazie e tanti applausi!!!».

«Se a un colloquio dici che hai figli scappano»

Poi c’è chi osserva: «Quando ti capita una persona che vuole lavorare, prendila al volo perché in questo momento, è una cosa rara!». E chi puntualizza: «Questo non dovrebbe essere un evento ma la normalità!! Se a un colloquio dici che hai dei figli scappano!». Poi c’è chi scrive: «Grande titolare… tutte le donne, che oltre a lavorare come gli uomini se non meglio, devono avere la possibilità di procreare senza l’incubo del licenziamento…».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Vincenzo Bertozzi 7 Maggio 2022

    Questa Signora merita il Plauso di tutta Italia.
    Brava Signora!
    E’ così che si costruisce l’Italia!