Mascherina rosa ai poliziotti, la Bellanova li rimprovera: “Non capisco le proteste, non c’è niente di strano”

sabato 15 Gennaio 18:43 - di Vittorio Giovenale
Bellanova, mascherina rosa

Le mascherine Ffp2 di colore rosa ai poliziotti in servizio? Per la renziana Teresa Bellanova gli agenti non devono lamentarsi della mascherina rosa. Quindi le proteste dei sindacati di polizia, a cominciare dal Sap, non sarebbero giustificate. «Mi permetto di dire – scrive su Twitter il viceministro delle Infrastrutture – che a mio avviso non v’è nulla di poco decoroso nell’indossare una mascherina colorata. Non v’è nulla di inusuale. Il rispetto per le divise non è dato dai colori, ma dal modo di agire e dal lavoro degli uomini e delle donne che indossano quelle divise».

Le risposte alla Bellanova: “Un agente con la mascherine rosa è ridicolo”

Le risposte non si fanno attendere. E sono molto critiche, se non addirittura incandescenti. «Colorata è un discorso – commenta Salvo – Rosa è un altro. Mandiamoli in giro in jeans allora. O senza cappello. Il rispetto non è dato dalle divise, è vero, ma la forma in certi ambienti è importante quasi quanto la sostanza. E da ex ministro, dovrebbe saperlo bene». Le risposte arrivano anche dai nostalgici del governo Conte. «Certo – dice Maurizio C. – non vi è nulla di indecoroso nell’indossare mascherine ffp2 soprattutto perché acquistate dal Figliuolo di Draghi. Spero la indossi anche il generale, militari, carabinieri e Presidente della Repubblica. Se lo avesse fatto Conte: insurrezione di scribacchini e politicanti». Mentre Alberto arriva direttamente al punto della questone: «Siamo seri, non serve fare di ogni cosa una questione di morale e di etica. Un poliziotto con la mascherina rosa – dice alla Bellanova – è semplicemente ridicolo. Andrebbe licenziato chi ha fatto l’acquisto anche perché quelle colorate probabilmente costano più di quelle bianche».

Su Facebook le risposte sono ancora più infervorate: «Questa no – scrive Adriano G. – non gliela passo, ma che siamo al carnevale? Con codesto presupposto possono fare anche i posti di blocco in costume da bagno o perizoma». Come Mariagrazella Z. che chiosa: «Rosa per le forze dell’ordine: anche no. Perché non la indossano i nostri politici? Date l’esempio».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *