Santeria – Milano

venerdì 17 Settembre 0:01 - di Redazione

Santeria
Viale Toscana, 31 – Mercato Coperto – 20141 Milano
Tel. 02/22199381
Sito Internet: www.santeria.milano.it

Tipologia: bar / bistrot
Prezzi: birre 3,50/6€, vini al calice 5/6€, cocktail 9/10€, pizza 5/7€, altri piatti 3,50/10€
Giorno di chiusura: Lunedì

OFFERTA
La Santeria si conferma un buon indirizzo dove fare un aperitivo prima di andare a cena. Volendo però, se piace l’ambiente, ci si può fermare anche per mangiare in modo più informale. Il menù, al momento della nostra visita (lo sottolineiamo perché era diverso dall’ultima volta che ci siamo stati e dubitiamo che possa cambiare ancora), proponeva tre basi di pizze (marinara, margherita e bianca) alle quali si potevano aggiungere a richiesta altri semplici ingredienti come capperi, acciughe, olive o prosciutto crudo, oltre a qualche sfizio (hamburger, patatine fritte e insalate). Decisamente più articolata è la proposta del bere: oltre a una decina di originali cocktail, in lista ci sono alcuni vini (equamente divisi tra rossi, bianchi e bollicine), quattro scelte di birre alla spina e una serie di bibite analcoliche per gli astemi. Tra tutte queste proposte noi abbiamo scelto due cocktail: il Paloma, con soda al pompelmo rosa il cui profumo tipico sovrastava un po’ quello degli altri ingredienti (tequila, mezcal, agave, lime ed erbe stagionali), ma che risultava comunque abbastanza equilibrato e molto fresco al palato, e il Dark’n’Stormy, più semplice, ma bilanciato nel gusto con un giusto rapporto tra rum e ginger beer, anche questo molto fresco e dissetante. Di default viene servito un piattino di snack, decisamente migliorabile, con qualche oliva, un bicchierino di pop-corn un po’ gommosi, alcuni taralli e due micro bruschette al pomodoro.

AMBIENTE
Il grande e fornito bancone domina l’ampio open space nel quale sono sistemati molti tavoli ben distanziati in modo che non ci si senta sopraffatti dagli altri avventori. La scelta di tanto grigio alle pareti e del nero per i tavoli e le sedute è alleggerita dal pavimento in parquet chiaro e dalla presenza di alcune spesse cornici in legno appese alle colonne portanti dove sono stati sistemati libri e piante. C’è anche un bello spazio all’esterno con diversi tavolini e due tavoli da ping-pong e un biliardino a disposizione dei clienti.

SERVIZIO
Occhio ai camerieri, sempre molto amichevoli e sorridenti, ma poco esperiti nel maneggiare i vassoi con tanti bicchieri!

Recensione a cura di: Milano de La Pecora Nera – ed. 2020 – www.lapecoranera.net

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *