Draghi blinda il reddito di cittadinanza: «Utile». Meloni: «Alla faccia del cambio di passo…»

venerdì 6 Agosto 20:36 - di Penelope Corrado
Draghi reddito cittadinanza

«Pazzesco. Anche il premier Draghi sostiene la paghetta di Stato grillina». Con un post su Facebook, Giorgia Meloni commenta l’intenzione, espressa oggi dal presidente del Consiglio, di conservare il reddito di cittadinanza.
«Una manovra – aggiunge la leader di FdI – che non ha in alcun modo prodotto o incentivato il lavoro, ma puro assistenzialismo. Oltre ai vari scandali legati a mafiosi e delinquenti di ogni tipo finanziati con le tasche dei cittadini perbene. Alla faccia del famoso cambio di passo».

Cosa ha detto Draghi sul reddito di cittadinanza

«È troppo presto per dire se il reddito di cittadinanza verrà ridisegnato o riformato, come cambierà la platea dei beneficiari. Posso dire che il concetto che sta alla base del reddito di cittadinanza io lo condivido in pieno». Lo ha puntualizzato il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in un breve colloquio con i giornalisti a Palazzo Chigi per un saluto prima della pausa estiva dei lavori del governo.

Rampelli: “La prova della piena continuità col governo Conte”

«Il premier Draghi che plaude al reddito di cittadinanza, ‘condividendo in pieno il concetto che ne è alla base’, oltre a essere in continuità con l’Esecutivo Conte lascia intuire che il suo Governo non ha altre alternative per creare nuova ricchezza e occupazione». Così, in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi. «E pensare che in un momento come questo, in cui le imprese, soprattutto quelle legate ai servizi e al turismo, sono a corto di personale, i percettori del reddito di cittadinanza potrebbero avere un lavoro».

“FdI si aspettava tutta un’altra linea economica”

Rampelli continua: «Come ci saremmo aspettati aiuti e incentivi – come chiesto da Fdi – a tutte quelle imprese che hanno continuato a produrre e a mantenere i livelli occupazionali durante l’emergenza Covid. Stupisce che proprio Draghi, a inizio pandemia sottolineava – in un intervento sul Financial Time – che la “priorità non deve essere solo offrire un reddito di base a chi perde il lavoro ma proteggere dalla perdita del lavoro”. Quale miglior occasione, ‘a ogni costo’, di sostenere le aziende che producono ricchezza, in un momento di grave difficoltà economica come questo. Che fine ha fatto l’iconico motto draghiano ‘Whatever it takes’?», conclude l’esponente di Fdi.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *