Virginia Raggi piazza il fedelissimo Frongia al ministero con Dadone. Smobilita il cerchio magico?

venerdì 7 Maggio 13:16 - di Redazione

Daniele Frongia entrerà a far parte del Gabinetto del Ministro delle Politiche Giovanili Fabiana Dadone. La sindaca di Roma Virginia Raggi avrebbe trovato un posto nel Governo al suo assessore allo Sport. La notizia, anticipata dal Foglio, è stata confermata da diverse fonti a Palazzo Senatorio. In particolare Frongia si occuperà di diversi temi tra cui il Servizio civile universale e il Recovery Plan.

Frongia è anche commissario Uefa Euro 2020

Frongia continuerà ad avere rapporti stretti con il Campidoglio visto l’incarico che gli è stato conferito dalla Sindaca come Commissario Straordinario Uefa Euro 2020. La nomina ufficiale arriverà nei prossimi giorni.

La discesa in campo di Zingaretti

Di certo la notizia può interpretarsi come una fuga dal Campidoglio, dove la situazione per Virginia Raggi si fa sempre più incerta soprattutto in queste ore in cui si tratta per la discesa in campo nella Capitale di Nicola Zingaretti. Giuseppe Conte continua a tacere ma il fattore Zinga spacca il M5S.

Francesca De Vito: la candidata del M5S a Roma è la Raggi

Se ne vedono già le prime avvisaglie nella dichiarazione di Francesca De Vito: “La candidata del M5s per me è e resta Virginia Raggi. L’idea di Zingaretti di lasciare la carica di presidente della Regione la trovo inqualificabile perché se si prendono accordi con i cittadini, poi non si può cambiare idea ed ambire ad altro. In questo periodo in cui siamo ancora in piena campagna vaccinale, con una ripresa economica e turistica su cui lavorare, fare un passo del genere sarebbe da irresponsabili. Abbandonare la Regione, significherebbe mesi di commissariamento o campagna elettorale. Le ambizioni personali devono lasciare il posto alla responsabilità’’. E aggiunge: “Se il progetto di Conte è di farci diventare una costola del Pd, dobbiamo trovare la forza di opporci. Non vedo possibile nessuno scambio né per Roma né per Napoli’’.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *