Tutti i trucchetti per accaparrarsi Pfizer, il vaccino più “ambito”: casi vergognosi

venerdì 16 Aprile 20:43 - di Federica Argento
Pfizer

Non contenti, i saltafila riescono pure a scegliersi il vaccino preferito: Pfizer. Tanti i trucchi escogitati. A Perugia domenica 21 marzo potevano vaccinarsi avvocati e insegnanti. Ma in fila, a spacciarsi per loro, c’erano i figli o anche chi faceva tutt’ altro mestiere. E’ Repubblica a monitorare il caso. Come hanno fatto: Facile:  Ma tant’ è. “Basta mettere una firma in calce ad un’autodichiarazione e farsi somministrare un vaccino prima del tempo. Meglio se Pfizer o Moderna, visti i reiterati stop and go di  AstraZeneca.

Pfizer, i saltafila si scelgono pure il vaccino

Il caso di Perugia non è isolato, come apprendiamo dall’inchiesta di Repubblica che illustra un caso avvenuto a Oristano, in Sardegna. Qui “i carabinieri del Nas hanno scoperto che dosi Pfizer venivano messe da parte e riservate a giovanissimi di 18, 20 o 25 anni. Non affetti da alcuna patologia“. Stesso trattamento riservato anche ad alcuni dirigenti pubblici. Per età avrebbero dovuto ricevere AstraZeneca, ma hanno avuto la possibilità di scegliere quello che preferivano.

Bastava spacciarsi per volontari per ottenere Pfizer

Racconta Nadia Gioviale, comandante dei Nas di Cagliari al quotidiano: «E non erano dosi in scadenza a fine giornata: abbiamo accertato che le iniezioni sono state fatte di buon mattino». Sono finiti giustamente nei guai una quindicina tra medici e infermieri che hanno ricevuto avvisi di garanzia. L’accusa è di avere “favorito almeno una cinquantina di persone tra cui anche dirigenti delle forze dell’ordine. Bastava spacciarsi per volontari di associazioni e la fiala era assicurata.

Finti volontari

«C’è stata una corsa al volontariato, ma poi in ambulanza o ad accompagnare una persona fragile a fare il vaccino non è andato nessuno », spiega il procuratore di Oristano, Domenico Ezio Basso. E in più sul foglio veniva scritto AstraZeneca, ma in realtà era Pfizer. Un trucchetto che anche furbetti  in Sicilia hanno utilizzato. “Basta scorrere gli stessi numeri dati dalla Regione per riscontrare l’abnormità: del milione di dosi somministrate, solo 45.000 sono state di AstraZeneca. Dunque, a nove persone su dieci è andato Pfizer o Moderna: una cifra spropositata visto che la Sicilia è fanalino di coda nelle vaccinazioni degli over 80.

Il caso più ignobile per accedere al vaccino preferito

Una schiera di volontari nelle associazioni improvvisamente si è materializzata anche in Puglia e Calabria. In queste ore “i Nas stanno spulciando migliaia di liste degli hub scoprendo gruppi interi di amici e parenti di medici e infermieri. Ma il più ignobile degli espedienti utilizzati dai “saltafila” è quello dei caregiver. “Fino a venti per un solo disabile ne hanno contati all’unità di crisi del Piemonte, a Biella -leggiamo nell’inchiesta”.  Nel registro degli indagati sono finiti  medici in pensione, avvocati, commercialisti, dirigenti sanitari e amministrativi, pure nomi molto noti in città.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )