Rai, scontro Santanchè-Carboni sul pluralismo: al Tg1 poco spazio all’opposizione di FdI

martedì 20 Aprile 18:17 - di Redazione

Rai, tensione fra la capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione di Vigilanza, Daniela Santanchè, e il direttore del Tg1 Giuseppe Carboni, durante l’audizione informale di questo pomeriggio nella bicamerale sul tema del pluralismo. Tema portato all’attenzione con forza da Fdi, unico gruppo parlamentare e partito di opposizione, alla luce della mutata situazione politica fotografata dall’attuale governo di larghe intese.

Rai, Santanchè ricorda la regola dei “tre terzi”

“La divisione degli spazi secondo la cosiddetta regola dei ‘tre terzi’ e cioè la suddivisione in tre parti uguali tra governo, maggioranza e opposizione è una consuetudine presente in Rai – avrebbe evidenziato la senatrice – Chi non lo ammette è in malafede”, quanto al Tg1 e alla Radio “ci danno troppo poco spazio e ne devono rispondere”, avrebbe poi scandito la Santanchè.

Lo scontro Santanchè-Carboni

A stretto giro sarebbe arrivata la replica di Carboni: “Giorgia Meloni è terza per presenze e Fratelli d’Italia è al 9%”. Dati che alla Santanché non sembrerebbero tornare fra il tempo di parola e il tempo di antenna, e che avrebbero provocato una certa tensione, tanto da indurre il presidente della bicamerale Alberto Barachini a intervenire, chiedendo una relazione dettagliata al direttore del Tg1 sui dati indicati.

Il pluralismo non è rispettato in Rai

Nei giorni scorsi Santanchè aveva denunciato il mancato rispetto della prassi sugli spazi tv. “Vedendo i dati dell’Osservatorio di Pavia e dell’Agcom, oggi FdI ha una rappresentanza del 5%. Quindi le forze di maggioranza hanno tutto il resto degli spazi tv: Siamo al 5% contro il 95%”. Da qui la sua richiesta: “Chiedo che quello che è stato fatto finora, cioè il rispetto della prassi sugli spazi tv venga mantenuto. Altrimenti si mette in discussione la democrazia. A questo punto ci devono dare delle risposte”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *