X

Meloni dispiaciuta dal “fuoco amico” della Lega: “Non attacco gli alleati”. Solidarietà sul processo Open Arms

“Ieri ci sono rimasta un po’ male perchè ho letto dei commenti molto aggressivi nei miei e nei nostri confronti non solo da parte della sinistra ma anche da parte della Lega”. Così Giorgia Meloni, durante una diretta Facebook riferendosi agli attacchi di alcuni esponenti della Lega.

“Il gioco a dividersi favorisce i nostri avversari”

“M’è dispiaciuto – ha proseguito la leader di FdI – ma nonostante mi dispiaccia voglio dire una cosa chiara una volte per tutte. Penso che sia assolutamente controproducente questo gioco, non lo condivido e non parteciperò. Non attaccherò mai i miei alleati -ha aggiunto- perchè per me la Lega e Forza Italia sono i miei alleati, con loro voglio andare al governo, i miei avversari rimangono il Pd, Renzi e il Movimento 5 stelle e credo che questo gioco a dividersi non possa che aiutare il Pd, Renzi e il Movimento 5 stelle”.

Advertising
Advertising
Advertising
Advertising

“Non regalerò un altro governo alla sinistra e al M5s”

“Sono contenta se Lega e Forza Italia sono soddisfatti dei risultati che hanno portato a casa, io posso avere un’altra visione, ma non penso che sia loro la colpa delle mancate riaperture, perché sappiamo benissimo che la maggioranza in Parlamento ce l’ha sinistra e finchè non torniamo a votare vincerà sempre la sinistra. Quindi – ha concluso Meloni – io continuo a combattere la sinistra, perchè penso sia la cosa giusta da fare, ma non regalerò un altro governo al Pd e al Movimento 5 stelle spaccando il centrodestra. Se altri pensano che questo sia il gioco giusto da fare lo facciano loro, ma non mi sentirete mai parlare male di persone che stimo, a cui voglio bene e con le quali voglio andare al governo”.

Meloni solidale con il leader della Lega

La leader di FdI ha ribadito poco dopo il suo rapporto collaborativo e solidale con Salvini, nonostante le apparenti frizioni. “Totale solidarietà mia e di Fratelli d’Italia al leader della Lega Matteo Salvini, rinviato a giudizio nel caso Open Arms. È scioccante che venga mandato a processo chi da ministro dell’Interno ha fatto solo quello che il suo mandato gli imponeva di fare: difendere i confini della Nazione e combattere l’immigrazione clandestina di massa. A Matteo il mio abbraccio sincero”. Così Giorgia Meloni in una nota ufficiale. 

Come a ribadire che la rotta di Fratelli d’Italia non cambia. Col centrodestra, con gli alleati, per tornare al governo il prima possibile.

 

Advertising
Advertising