X

Donna assassinata a Ferrara: fermato il convivente

È in corso da stamani l’interrogatorio del compagno della donna uccisa a Copparo, nel ferrarese. Carabinieri e Procura stanno scandagliando a 360 gradi la vicenda, a partire dalla relazione tra i due – lei 34enne, lui più vecchio – per comprendere quali siano state le cause della lite, e non si esclude il movente della gelosia. Secondo quanto si apprende, l’aggressione sarebbe avvenuta stamattina presto, attorno alle 8: i due avrebbero litigato, poi lui l’avrebbe colpita alla testa con un corpo contundente. La donna è deceduta poche ore dopo, attorno alle 12, all’ospedale Sant’Anna di Cona, dov’era giunta in gravissime condizioni.

Il delitto in provincia di Ferrara

Secondo Il Resto del Carlino, a colpire la donna C.F., 34 anni, sarebbe stato il convivente, 51enne. «Il movente sarebbe da ricondurre a motivi di gelosia. I due, che avevano una relazione da qualche tempo, si erano dati appuntamento questa mattina per trascorrere la giornata insieme, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, ma c’è stata discussione, poi degenerata e lui, sposato con un’altra donna ma che aveva lasciato, ha colpito la malcapitata ripetutamente al cranio con un corpo contundente». La donna è morta all’ospedale Sant’Anna di Cona, nel Ferrarese, dove era stata condotta in gravissime condizioni.