Que Te Pongo? – Roma

venerdì 12 luglio 0:01 - di Redazione

Que Te Pongo?
Via della Dogana Vecchia, 13 – 00186 Roma
Tel. 06/68803029
Sito Internet:

Tipologia: salmoneria / sandwicheria
Prezzo: panini e insalate 4/10€, piatti misti 8/15 €
Giorno di chiusura: Domenica

 OFFERTA
Fin dall’apertura, questa insegna specializzata in prodotti ittici si è distinta per l’alta qualità delle materie prime utilizzate, che vengono declinate in numerose varianti (panini, piatti misti, insalate), tutte caratterizzate da leggerezza ed equilibrio dei sapori, per una piacevole pausa pranzo o per uno sfizioso spuntino a qualsiasi ora del giorno. La proposta prevede un’ampia selezione di salmoni, dagli affumicati e selvaggi red king, sokeye e coho, ai migliori di allevamento disponibili sulla piazza, dal filetto ai marinati all’aneto o al pepe. Ed inoltre: tonno e pesce spada affumicati, soppressata di polpo, gamberetti dei mari del nord, alici del Cantabrico, merluzzo, halibut, per un assortimento soggetto a frequenti rotazioni. Di accompagnamento alla proposta ittica verdure fresche, sott’oli, latticini e salse sfiziose, mentre sul fronte bere è disponibile una elezione non molto ampia ma di qualità. Tra le numerose specialità assaggiate nel corso delle nostre visite, segnaliamo un ottimo piattino di sockeye con carciofini e stracciatella, un piattino misto di vari salmoni, un corposo e gustoso panino con semi di zucca farcito con polpo e mousse di ceci. Per comodità sono disponibili delle proposte predefinite (soprattutto per i panini), ma è sempre possibile personalizzare la propria scelta, scegliendo gli ingredienti cui si è maggiormente interessati, magari sapientemente consigliati dal personale in sala.

AMBIENTE
Ampio ed elegante il locale di Via della Dogana Vecchia, con alcuni tavoli e sgabelli dove sedersi, più piccolo e raccolto quello di Via di Ripetta. In entrambi, bello il bancone che mette in mostra i prodotti da scegliere.

SERVIZIO
Cortese, competente e appassionato; per tutti i prodotti è disponibile il take away.

Recensione a cura di: Il Saporaio – La Pecora Nera Editore –

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi