Roma, lancia un sasso contro un bus pieno di gente e rischia il linciaggio

venerdì 1 marzo 12:18 - di Angelica Orlandi

«Non so perché l’ho fatto». Paura stamattina su un bus Atac in transito all’Eur colpito da una grossa pietra che ha mandato in frantumi un finestrino laterale. Ad essere danneggiato per poi tornare al deposito un autobus della linea 778 in transito in via Ciro il Grande. 

Sasso su un bus, gesto di pura follia

Improvvisamente l’uomo di 53 anni, originario di Reggio Calabria ma residente a Roma, fuggito a piedi e poi raggiunto, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Nucleo Radiomobile per danneggiamento. Senza alcun motivo, come ha poi spiegato ai militari che lo hanno fermato ha mandato in frantumi un finestrino laterale del bus, in quel momento pieno di gente, costringendo la vettura a interrompere il servizio. Nessuno dei passeggeri a bordo fortunatamente è rimasto ferito. Ma inferociti e spaventati per le lesioni che avrebbe potuto provocare loro quell’atto, hanno inseguito l’uomo, che ha rischiato il linciaggio prima dell’arrivo dei carabinieri.

Precedenti

Gli autobus romani negli ultimi tempi non godono di buona salute. Sono vecchi, vanno a fuoco facilmente, la giunta Raggi non fa manutenzione adeguata. Se a ciò si aggiungono gli episodi di vandalismo e di follia , andare sul bus diventa un rischio. Solo giovedì scorso un altro episodio mandava in frantumi il vetro sul lato del conducente. L’autista per fortuna non è rimasto ferito. E’ accaduto in via Candoni, a poca distanza dal campo rom della zona. Il mezzo pubblico della linea Roma Tpl stava viaggiando sulla strada quando a bordo all’improvviso si è sentito il colpo.  E’ stato il conducente del mezzo a dare l’allarme ai carabinieri. Il responsabile del gesto non è stato ancora rintracciato.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *