Gasparri: “Con Magistratura democratica sembra di essere tornati in Unione Sovietica…”

sabato 2 marzo 18:49 - di Redazione

“Invece di mettere in scena l’autocritica per i tanti errori giudiziari compiuti dai propri esponenti, Magistratura Democratica continua a dar luogo ad uno spettacolo incredibile. Affermazioni inaccettabili, invasioni di campo rispetto alla politica, giudizi assurdi che contestano ogni scelta di buonsenso. Ci saremmo attesi ad esempio che su quel palco vecchi campioni dell’errore come Nello Rossi si alzassero in piedi per chiedere scusa ai cittadini a cui hanno causato ingiusti danni. Invece i nipotini di Nello Rossi cercano di spiegare tutto a tutti. Mi sono andato a risentire una vecchia canzone dei Beatles dal titolo Back in the U.S.S.R. perché pare, sentendo questi personaggi, di essere tornati ai tempi dell’Unione Sovietica“. Così il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. “Magistratura Democratica – sottolinea l’azzurro – rappresenta un elemento di danno e di pericolo per le istituzioni, la democrazia e la libertà. Possono pure fare i loro congressi dicendo cose senza senso. Ma la cosa grave è che finiti i congressi indossano la toga e giudicano i cittadini”. “Secondo quali parametri? In base alle loro vetuste e tutt’altro che democratiche ideologie? In nome dei principi del veterocomunismo? Nello Rossi e i suoi nipotini vanno contrastati perché rappresentano un pericolo per l’Italia. Che questa gente guidi la giustizia italiana è elemento di sconcerto di amarezza e di allarme. Sono dei Toninelli della situazione”, conclude Gasparri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • babbone 3 marzo 2019

    Gasparri: non sermbra, loro non sono mai usciti.