Autonomia, il richiamo di Mattarella: «Deve decidere il Parlamento»

domenica 3 marzo 17:40 - di Mia Fenice

Sull’autonomia differenziata delle regioni, Sergio Mattarella indica la strada: deve decidere il Parlamento. E tutto ciò affinché le Camere siano protagoniste e non si limitino a un mero ruolo di indirizzo politico o di ratifica. Come ricostruisce il Mattino era stato Roberto Fico a chiedere al  Capo dello Stato un parere sulla maniera più lineare e corretta per affrontare la questione. Mattarella ha espresso su richiesta il suo parere, ribadendo però che le decisioni spettano a Fico e a Elisabetta Casellati.

Autonomia, l’incontro con Mattarella

Una decina di giorni fa, riporta ancora il Mattino, i presidenti di Camera e Senato avevano avuto un colloquio con il capo dello Stato che, secondo quanto trapela da fonti parlamentari, è servito a stabilire un percorso per potere affrontare l’iter della riforma. La strada è chiara: bisogna muoversi in un doppio binario e quindi rispettare le prerogative della Costituzione in materia, ma soprattutto, tenere al centro l’unità del Paese.

La strada procedurale con la quale occorrerà approcciarsi alla legge quindi difficilmente, come auspica la Lega, potrà rifarsi al terzo comma dell’articolo 116 della Costituzione che stabilisce che  “con legge dello Stato, alle Regioni possono essere attribuite ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia”. Il percorso indicato dal presidente della Repubblica rimane quindi la discussione in aula.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi