Roma, blitz dei carabinieri: in una casa a via Polense armi, soldi e oltre 90 chili di marijuana

venerdì 15 febbraio 10:47 - di Paolo Sturaro

Un’indagine difficile a partire dalla periferica via Polense, condotta con successo dai carabinieri della stazione di San Vittorino a Roma. Un lavoro che ha richiesto attenzione e impegno, giorno dopo giorno, perché sotto osservazione c’era una vasta zona che comprende alcuni quartieri della zona Est della Capitale. A setaccio Corcolle, Fosso San Giuliano, Castelverde e Villaggio Prenestino, aree in cui lo spaccio è aumentato a dismisura, come protestano i residenti. Poi il blitz e la scoperta clamorosa: in casa droga e armi in grande quantità. Per questo tre persone, tra cui una donna, sono state arrestate per detenzione ai fini di spaccio di droga, possesso di armi e munizioni clandestine.

La perquisizione in via Polense

I carabinieri hanno eseguito una perquisizione domiciliare nell’abitazione occupata dai tre in via Polense e hanno sequestrato oltre 90 chili di marijuana, una pistola a tamburo “Cobra Colt” calibro 38 special con matricola abrasa, altre armi per cui sono in corso accertamenti, munizioni di diverso calibro, bilancini di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente e circa cinquemila euro in contanti, ritenuto il provento dell’illecita attività. Il Tribunale di Roma ha convalidato l’arresto in flagranza di reato e ha disposto la custodia in carcere per le tre persone fermate.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza