Iran, i pasdaran minacciano: “Usa vigliacchi, se ci toccano raderemo al suolo Tel Aviv”

lunedì 11 febbraio 18:27 - di redazione

“Gli Stati Uniti non hanno il coraggio di sparare un solo proiettile” contro l’Iran “nonostante tutte le risorse nel campo della difesa e le capacità militari”, ma “devono sapere che se ci attaccheranno, noi faremo in modo siano rase al suolo Tel Aviv e Haifa“. Lo ha affermato il generale iraniano Yadollah Javani, capo dell’ufficio politico dei Guardiani della Rivoluzione (pasdaran). Javani, citato dall’agenzia ufficiale iraniana Irna, ha lanciato le nuove minacce contro Israele nel giorno delle celebrazioni per il quarantesimo anniversario della Rivoluzione islamica del 1979. L’Iran, ha sostenuto, “non ha paura degli Stati Uniti”. I Pasdaran non lasceranno la regione, a differenza di quanto devono fare le forze americane. Ad affermarlo è il generale iraniano Hossein Salami, vice comandante dei Guardiani della Rivoluzione, rispondendo agli Stati Uniti che chiedono la fine dell’influenza regionale dell’Iran. ”Il nemico non ci può chiedere di lasciare la regione. Loro se ne devono andare dalla regione”, ha dichiarato Salami. ”Noi aiuteremo qualsiasi Paese musulmano ovunque nel mondo”, ha aggiunto. Il popolo iraniano, partecipando in massa alle celebrazioni per il 40esimo anniversario della rivoluzione islamica, ha dato una “risposta schiacciante” al “bugiardo” presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Lo ha dichiarato il ministro iraniano della Difesa, il generale Amir Hatami, parlando a margine delle celebrazioni a Qom, la città santa della Repubblica islamica. “Oggi gli Stati Uniti, il regime israeliano e tutti i loro mercenari ricevono la risposta a tutte le loro cospirazioni vedendo l’epica partecipazione della nazione iraniana e saranno testimoni della loro sconfitta in Iran e nella regione”, ha affermato Hatami, citato dall’agenzia di stampa semiufficiale Mehr. Secondo il ministro, i “nemici” del Paese sono rimasti “delusi” per non essere riusciti ad eliminare la Repubblica islamica prima del suo 40esimo anniversario. “Oggi il popolo e le autorità stanno celebrando insieme il 40esimo anniversario della rivoluzione più gloriosamente che in passato”, ha aggiunto.

(Foto tratta da NAOC)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi