Francia, “gilet gialli” in piazza per la XII settimana, è quasi un’insurrezione popolare

sabato 2 febbraio 19:44 - di guglielmo gatti

Non si placa la rivolta dei gilet gialli in Francia: e c’è già chi parla di insurrezione più che di proteste. Scontri tra manifestanti e forze dell’ordine a Parigi in occasione dell’Atto XII dei gilet gialli, all’arrivo del corteo a Place de la Republique e nelle vie adiacenti. Le immagini delle tv francesi mostrano i poliziotti in assetto antisommossa che lanciano lacrimogeni contro i casseur, responsabili del lancio di oggetti contro le forze dell’ordine. Danni all’arredo urbano, dati alle fiamme diversi cassonetti e suppellettili varie. Una decina di persone sono state fermate mentre la polizia fa sapere di aver sequestrato diverse armi improprie. Poco meno di 60mila persone in piazza per l’Atto XII dei gilet gialli. Secondo le cifre fornite dal ministero degli Interni, in tutta la Francia hanno manifestato 58.600 persone, il calo rispetto alle 69mila della scorsa settimana.  Tensioni si sono registrate soprattutto a Parigi tra i manifestanti e le forze dell’ordine, dove si contano oltre 13mila dimostranti. Intanto si apprende che la polizia francese potrà continuare a usare le controverse pistole flashball in caso di violenze durante le manifestazioni dei gilet gialli. Il Consiglio di Stato, massimo tribunale amministrativo francese, ha infatti respinto un ricorso presentato da associazioni sindacali e per i diritti umani contro l’uso di quest’arma che spara proiettili di gomma. Secondo i giudici, il rischio di violenze durante le manifestazioni dei gilet gialli rende “necessario permettere alle forze dell’ordine di far ricorso a queste armi, che rimangono particolarmente appropriate per affrontare questo tipo di situazione”. Il Consiglio di Stato ha ammesso che vi sono stati feriti gravi fra i manifestanti, ma ha ricordato che l’uso di queste armi è regolato da precise regole. E anche se non è chiaro se queste regole siano sempre state rispettate, secondo i giudici non vi sono indicazioni che questo sia avvenuto con l’avvallo dei vertici della polizia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi