“Chi compra Ronaldo?”. Napoli è a pezzi, De Magistris organizza il fantacalcio in Consiglio

sabato 2 febbraio 13:32 - di Lucio Meo
In una città come Napoli, dove i problemi non mancano e forse sono un po’ più impegnativi di quello calcistici, la maggioranza che governa e che sostiene il sindaco De Magistris si diletta a organizzare il fantacalcio a beneficio dei consiglieri comunale, che in effetti gradiscono.
E una volta tanto, l’aula si riempie, la maggioranza incassa  numeri bulgari, il giochino si infiamma, diverte, al punto che il suo organizzatore, il consigliere Dema Carmine Sgambati, pubblica le foto facendo anche sfoggio di ironia: “Finalmente banchi pieni e persone sorridenti, che soddisfazione. L’asta di FantaNapoli. Passione e cuore” si crogiola il consigliere, che incassa affari milionari virtuali, con grandi richieste per Ronaldo, l’odiato juventino, anche se dai tanti consiglieri convocati per il fantacalcio, anche quelli di tutte le municipalità, il più gettonato è Piatek, che arriva alla cifra di 400 crediti, che finisce in squadra con lo “Stokefore”, il team della Quarta municipalità che comprende i quartieri di Vicaria e San Lorenzo. Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere.
Inevitabili, sui social, i commenti indignati dei cittadino, scandalizzati dalla perdita di tempo. Impietosi anche i commenti dell’opposizione. “Con una città che cade a pezzi, che c’entra il fantacalcio? Possibile che l’aula si riempia solo per un evento calcistico? Ma De Magistris è consapevole della figuraccia?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza